Tag Archives: VOCALIST

Il Vocalist: un lavoro(?!) un perché…

4 Mag

Ringrazio JOELE PREVIOTTO, giovane MC di Alba, nonché ideatore di quest’articolo molto divertente, che non potevo non pubblicare sul mio Blog 😉

Buona lettura e sappiatevi difendere dai vocalist 😉

Accattivanti, appassionanti, curiosi, a volte eccentrici sono loro, i vocalist, che ogni sabato notte in discoteca intrattengono il popolo della notte a colpi d’ugola.
Un fenomeno ormai diffuso in tutto il mondo, ma che rivendica la sua paternità in Italia; proprio nel Bel paese, infatti, si assiste in ogni serata a show vocali atti ad intrattenere il pubblico.
Ma cos’è un vocalist essenzialmente? e soprattutto, quanti tipi di vocalist sono presenti in Italia?
E’ il caso di analizzarli uno ad uno a titolo informativo per prepararvi a dovere verso cosa state andando in contro ogni volta che uscite per andare a ballare:

1) UGOLA D’ORO: eccolo qui in cima alla lista, il vocalist italiano per eccellenza, colui che più che intrattenere la gente in pista cerca di dimostrare le sue doti canore sovrapponendo la sua voce ad ogni brano riprodotto dal dj.
SEGNI PARTICOLARI: sempre vestito in camicia, giacca e a volte un papillon che da un tocco di risalto alla sua personalit‡ eccentrica.

2) LO SBOCCIATORE: al secondo posto della classifica non poteva mancare che lui, l’unico ed inimitabile incitatore di tavoli, l’uomo che passa tutta la sera a salutare i tavoli a bordo pista, colui che ad ogni bottiglia si fionda dal tavolo e grida “LA SBOCCIAMOOOO!?”.
SEGNI PARTICOLARI: è un runner, passa tutta la sera a correre da un tavolo all’altro; urla ogni volta che vede una bottiglia.

3) IL BRITISH: terzo posto di diritto per tutti quei vocalist che per sentirsi cosmopoliti devono far sfoggio della loro conoscenza linguistica internazionale, maggiormente per quanto riguarda la lingua anglofona.
SEGNI PARTICOLARI: farfuglia tutta la sera frasi in inglese, dando un tono profondo alla sua voce “Come on, in the mix, let’s start the paaarty (piccola nota: tendono ad allargare la A di party, rendendo quella parola alquanto ridicola)”; tendenzialmente si tratta di vocalist del gentil sesso.

4) IL RAPPER: medaglia di legno per un nuovo tipo di vocalist in grande ascesa. Cerca di improvvisare su ogni pezzo, cerca e a volte trova rime apprezzabili, a volte veramente scontate e disastrose. Il suo fine è dare un tocco UNDERGROUND alla serata.
SEGNI PARTICOLARI: tende a vestirsi seguendo la tendenza Hip Hop, una mano sempre al Mic posizionato rigorosamente davanti alla bocca a coprirgli l’intera faccia, una mano invece imperterrita continua la sua ginnastica quotidiana del su e giù.

5) IL POETA: ormai quasi in disuso, quasi scomparso, il wwf lo annovera tra le razze in via d’estinzione. Il poeta è quel vocalist molto usato nelle vecchie serate progressive/hardstyle; Ë il Mad Bob della situazione, colui che trasmette pensieri e parole al microfono.
SEGNI PARTICOLARI: quando espone le sue opere Ë seguito da un sottofondo di arpeggi per dare una certa misticità alla situazione.

6) IL RAVER: non so neanche se si possa definire un vocalist; Ë semplicemente il tipo che passa il tempo a scatenarsi e ogni tanto urla qualcosa al microfono, come: “Ca**o ragazzi spacchiamo tutto questa notte”
SEGNI PARTICOLARI: sempre e rigorosamente sudato, vestito molto sportivo e con una leggera raucedine dovuta ai troppi urli.

7) IL JUKEBOX: un termine neanche troppo azzardato, corrisponde al DjJukebox. E’ un vocalist che passa tutta la serata a fare gli auguri di compleanno, a fare dediche lette da telefoni di terzi che rigorosamente lo assillano.
SEGNI PARTICOLARI: persona abbastanza timida ed indifesa che non aspetta altro che esaudire ogni vostro singolo vezzo.

8) IL GIOSTRAIO: l’intramontabile, ogni regione ne sfoggia almeno un paio; si comporta come se dovesse intrattenere persone sulla sua giostra, dimostrando di poter far alzare le mani proprio come farebbe un giostrai sul bruco mela.
SEGNI PARTICOLARI: SUUU LE MANIII, SI VOLAAAA.

9) IL VOCALIST-PR: purtroppo non si assiste solo al fenomeno sempre più diffuso in cui ragazzi che portano tavoli riesco ad approdare alle console dei club italiani, ora è anche il turno dei vocalist. La sua esibizione è un mix di saluti agli amici e momenti di silenzio in cui non sa cosa dire e come comportarsi.
SEGNI PARTICOLARI: è di un’età compresa tra i 18 e i 22, ha molti amici ed è abbastanza benestante. Sfoggia un’aria di superiorità accompagnata da una grande presunzione.

10) L’MC: l’ultimo della classifica non poteva che essere l’MC. Chi è o cos’è l’MC? Dunque, il termine è nato in Inghilterra (“Master of Ceremonies”) e distingueva i cosiddetti freestiler, coloro che improvvisano tutte le loro opere. Attualmente però nel mondo dei club l’MC Ë visto un po’ come la voce-spalla di supporto ai dj, atto a far divertire la gente, a far capire loro che il momento in cui partre il drop della canzone Ë arrivato. Dovrebbe essere eletto come vocalist d’eccellenza perchÈ puÚ vantare una grande conoscenza musicale e sa quando e come deve parlare e rivolgersi alla pista.
Purtroppo questo genere di vocalist in italia è sottovalutato poiché preferisce avere un occhio di riguardo per la pista piuttosto che per i tavoli.
SEGNI PARTICOLARI: Tende ad essere semplicemente se stesso, con la consapevolezza di essere in grado di fare quello per cui è pagato in maniera del tutto spontanea e serena proprio perchè è più una passione la sua, che un lavoro.

Immagine

Joele Previotto

Annunci

Giovani Artisti della Notte che mi hanno stupito.

23 Feb

Era qualche tempo che non guardavo con ammirazione gli Artisti che lavorano nel mondo della Nightlife, forse anche perché più passa il tempo e più l’improvvisazione in questo mestiere diventa padrona.

Non è difficile ormai vedere Vocalist che nascono come funghi solo perché si è soliti credere che tutti possono sparare “minchiate al microfono” oppure fare i Dj, perché tanto ormai ci sono i software che mettono i dischi a tempo e la musica si può scaricare da Emule o addirittura tirar giù con Keepvid da Youtube… mammamia che tristezza!!
Vabbè, i tempi cambiano e la maggior parte delle volte non vuol dire che migliorino, ma esistono dei micromondi da valutare bene.

Non scrivo questo Post per fare polemica, anche perché se no finirei domani, ma per citare tre Artisti della Notte che mi hanno davvero stupito, per quelli che io considero i cardini principali del successo: UMILTA’, PASSIONE e DNA ARTISTICO.

Mi piace citare le persone Brave, mi piace parlare di chi è davvero notevole e ci mette il cuore in quello che fa… anzi, considero sfigati quelli che commentano sempre con un: “si, bravino, ma ha ancora da imparare”… ma per favore… meno invidia please e più sicurezza di se stessi… qui c’è gente che fa parte di un sottobosco che da’ TANTA, MA TANTA POLVERE anche a quelli più blasonati.

In questo articolo vi segnalo due Dj e un Vocalist che ho conosciuto negli scorsi mesi in Terra Emiliana, regione da sempre attenta alla Nightlife.

  • GIANLUCA ZUNDA: Dj Producer, conosciuto alla Fonderia Italghisa di Reggio Emilia dov’è Dj Resident e Art Director.
    Gianluca è l’umiltà fatta persona, nonché un Dj con una passione e un’energia fuori dal comune. Conosciuto grazie al mio Fratellone Alex Nocera che mi aveva già parlato benissimo di lui.
    Nato in Italia nel 1984 da genitori argentini, si avvicina al mondo della musica all’età di soli 4 anni; studia pianoforte per dieci anni, prima da privato, poi al conservatorio di Reggio Emilia e a 13 anni si diploma in solfeggio e teoria musicale con il massimo dei voti.

Ecco il link del suo sito web dove potrete saperne di più: http://gianlucazunda.com/main.html

Immagine

  • MAICOL BASSI: Vocalist e Art Director dell’Astrolabio di Parma.
    Classe 1989, Maicol stupirebbe i migliori Vocalist Italiani per una serie di caratteristiche che credo lo porteranno davvero ad essere a breve uno dei NUMERI 1 d’Italia.
    Una Carica impressionante: balla, canta, vocalizza, ammicca e come se non bastasse è gentile e disponibile con chiunque. Anche la natura ha fatto la sua parte, infatti può essere considerato uno dei motivi per cui l’Astrolabio è pieno di ragazze, alcune di queste vanno proprio perché sanno di trovare lui.

Ecco un link dove potrete saperne di più: https://www.facebook.com/MaicolBassiVocalist?fref=ts

  • PAOLO BALDES: Dj e Organizzatore di eventi conosciuto all’XXL di Parma dove sono stato ospite due giorni fa.
    Soli 24 anni, quindi anche in questo caso, giovane, ma già molto bravo.
    Tecnica e professionalità su tutti i generi musicali, incentrati a far ballare con ritmo e senza sosta ogni tipo di discoteca.
    Paolo mi ha stupito per una Tecnica impressionante che farebbe venire la pelle d’oca anche ai Grandi Dj.
    Una scioltezza e una manualità non solo nel mixaggio, ma anche nello scratch. Insomma, sto ragazzo a mio avviso farà davvero tanta strada. Non a caso è uno dei finalisti del PIONEER DJ CONTEST 2013 e per quanto mi riguarda potrebbe vincerlo a mani basse.
    A fine serata gli ho detto più volte quanto secondo me sia bravo, ma credo non mi abbia preso sul serio eheh


Qui il video della sua presentazione al PIONEER CONTEST: http://youtu.be/vAuXCh5tyjk

Li ho conosciuti tutti nel giro degli ultimi mesi  e vi assicuro che è stato bello vedere quella passione che mi ha fatto ricordare quando ho iniziato io. La FAME, la Voglia di spaccare tutto e di dimostrare d’essere davvero Bravi!!!
Io ne ho conosciuti tre, ma sono convinto che li fuori ce ne siano un bel po’ che non vedono l’ora di dimostrare che non bisogna per forza avere dei nomi Super Blasonati per avere gli ingaggi migliori nei locali Italiani, che, lasciatemelo dire avrebbero bisogno di UN RESTYLING ARTISTICO TOTALE.


426038_443935625679259_1998241869_n

RICORDATE QUESTI TRE NOMI, perché faranno strada:

  • Gianluca Zunda
  • Maicol Bassi
  • Paolo Baldes

BUONA MUSICA E PASSIONE SEMPRE A TUTTI!!!!

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: