Tag Archives: tattoo

Cover Tatuaggi

30 Gen

Non avrei mai pensato di farlo… anzi, sono sempre stato contrario a chi rimuove tatuaggi o li copre con altro e invece oggi lo farò anch’io.
Ancora una volta come spesso è accaduto negli ultimi due mesi della mia vita, mi trovo ad abbattere delle convinzioni con più naturalezza di quella che pensavo.

Sulla spalla destra ho un sole tribale fatto ormai almeno 8 anni fa, appositamente vuoto al centro e sin da subito sono stato convinto di volerlo lasciare tale fino all’avvento del mio primo (eventuale) figlio. Insomma, l’idea era quella di scriverci in un futuro l’iniziale del “primo De Vivo”.

Due anni fa circa invece mi è balenata la malsana idea di scriverci l’iniziale “F” con un piccolo 2 che starebbe a significare (F al quadrato). Questo rappresentava simbolicamente la scelta di legarmi davvero ad una persona, un passo importantissimo (non capito) e un modo per potermi scusare di un errore – che idea di merda! 🙂
Negli ultimi due anni non mi sono mai pentito d’averlo fatto e soprattutto mai ho rimpianto la mia scelta originale, proprio perché convinto dell’importanza del gesto. Mi sono anche sempre detto che non l’avrei mai tolto, perché parte del mio percorso, a meno che non fosse venuto a mancare il rispetto verso la mia persona. Una cosa che va aldilà di ogni rapporto. 
Purtroppo il rispetto verso la mia persona e il ricordo è stato talmente calpestato che la decisione di rimuovere quel simbolo è l’unica scelta possibile. Ecco perché oggi sono felice di eliminare questo tatuaggio, anche se un po’ ce l’ho con me, perché quello spazio avrei dovuto lasciarlo alla mia scelta originale, ossia quella di scrivere l’iniziale del mio prossimo eventuale primogenito.

Qualcuno recentemente mi ha detto: “ricorda che certa gente arriva dalla strada, i figli sono per sempre”… Aveva e ha perfettamente ragione.

Immagine

Sometimes you gotta lose to win again!

25 Gen

…una frase che ho sentito per caso qualche settimana fa in radio, non un giorno qualunque, ma quello dove ho ricevuto la notizia del mio ritorno in diretta. Questa frase era la parte del testo di una canzone di cui non ricordo il titolo. Insomma, la canzone non mi è rimasta particolarmente impressa, ma questa frase l’ho sentita immediatamente mia a tal punto di farla diventare un tatuaggio. Una scritta fatta con un font semplicissimo… come semplicemente sto rimettendo tutte le caselline della mia vita a posto.

Due anni fa mi ero (quasi) promesso di non tatuarmi più e di fermarmi a 7, il mio numero preferito e invece è strano come la vita tutto d’un tratto rimette tutto in discussione e anche tu ti senti più leggero a tal punto da ritrattare delle decisioni che fondamentalmente non avevano alcun senso.
Non ho mai pensato che l’abito faccia il monaco, anzi, credo che stupido è chi giudica una persona per il numero dei suoi tatuaggi oppure per i piercing che porta, quindi, ecco arrivato il mio nuovo “segno distintivo”, fatto da Diè Tattoo (che vi consiglio)… si trova a Trezzano sul Naviglio (Mi).
Tra l’altro ci torno settimana prossima, ma per una cover.

E’ proprio vero… per poter vincere di nuovo, talvolta devi perdere o quantomeno guardare impassibile come ti fanno goal, anzi DEVI MANDARE GIU’… è così che si recuperano le forze ed è proprio li che ti sale la rabbia e la voglia di ribaltare la partita. Un match che risponde alla parola VITA e che purtroppo ancora in molti affrontano nascondendosi vigliaccamente!

Siamo arrivati ad 8, si un numero pari, ma anche una cifra estremamente fortunata per il popolo del sol levante – tratto distintivo dell’infinito. Speriamo sia di buon auspicio 😉

Immagine

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: