Tag Archives: stress

10 cose assolutamente stupide che non sopporto!

11 Mag

Ci aono cose che proprio non sopportiamo… Nn parlo di grandi argomenti, ma di quelle piccole cose assolutamente futili che ci infastidiscono…

Qui di seguito la mia personalissima lista… Vediamo se vi rivedete 🙂

1. Stare seduto dietro in macchina. Mi viene il vomito e un mal di testa senza limiti.

2. Quando cade la linea del cellulare e ci si continua a chiamare contemporaneamente senza riuscire a riprendere la linea.

3. La gente che fa rumore con la bocca quando mangia. Ecco, qui potrei uccidere… In questi casi il volume della tv accesa aumenta esponenzialmente.

4. Quelli che vanno troppo piano in auto e soprattutto non si spostano, scatenando in me diversi momenti di altolocato turpiloquio.

5. Le code e in genere aspettare. Per quest’aspetto dedicherò un post a parte. Essere in coda, attendere il numero etc. mi fa perdere un anno di vita al minuto.

6. Quando la linea dati dell’iPhone nn va… Anche qui divento una bestia. Non è possibile che nel 2013 il cell. nn prenda… E mi chiedo: “ma come facevamo fino a 15 anni fa”???

7. I miei capelli crespi… Per la serie: non è che ho la canapa da idraulico in testa, ma il più delle volte per dare un senso alla mia pettinatura devo chiamare un architetto.

8. Chi ti tocca quando parla!! Ma che cacchio di motivo c’è di continuare a farlo?? Sto ascoltando lo stesso!!!!

9. Chi ti dice: “ti devo parlare” e poi nn lo fa perché nn è il momento! Minchia allora nn me lo dire neanche no?!?… Quando vuoi parlarmi fallo e basta.

10. Le maglie, camicie, t-shirt che “salgono”… e quindi devi continuare ad abbassartele! Che irritazione 😉

Ecco… Ce ne sarebbero si cose… Questo è solo un inizio.
Ora tocca a voi!

20130511-121710.jpg

Annunci

Calcoliamo il nostro livello di Stress!

21 Giu

Anche quest’anno puntuale come un orologio, arriva un po’ per tutti lo STRESS! Un nemico quotidiano che sembra farci dispetti e ci fa esaurire in un momento dell’anno dove l’unica cosa che desideriamo fare è mettere le chiappe nel mare e dimenticarci di tutto il resto.

E’ da qualche anno ormai che ho imparato a calcolare il mio livello di stress in base ai miei discorsi con gli oggetti inanimati… bhè detto così potrebbe sembrare una frase da psicopatico, ma vi assicuro che non è così o quantomeno mi riservo d’esserlo solo un paio di mesi all’anno 😉

Ammettiamolo: TUTTI ad un certo punto dell’anno cominciamo a prendercela con gli oggetti, quasi come se ci facessero dei dispetti, come se “vivessero” in funzione di farci esaurire ancora di più…

Avete presente quelle volte che ci cade una moneta da 2€ e puntualmente va a ficcarsi nel posto più lontano dai nostri piedi e ostico da raggiungere?! oppure quella volta che il pc si blocca proprio prima che dobbiamo uscire di casa (ovviamente in ritardo) o ancora peggio, quando non troviamo le chiavi di casa o della macchina che invece in qualsiasi altro momento della giornata (quando non ci servono) sono sempre davanti a noi?!?

Di momenti come questi ne esistono a centinaia e ognuno ha i suoi “preferiti”… Fanno parte della vita, ma in fase di stress diventano ostacoli animati che prendiamo come provocazioni personali al nostro già Super precario equilibrio!!

Le uniche persone che (forse) non soffrono di tali stress sono quelle che anziché prendersela con gli oggetti inanimati, lo fanno direttamente con le persone, ma chiaramente non mi sembra un ottimo rimedio schiaffeggiare qualcuno eheh…

Non so se a tutto questo esistano rimedi, anche perché se non li avrei scritti, ma di sicuro una bella vacanza allevierebbe una buona parte di scleri quotidiani 😉
Nell’attesa di mettere (per l’appunto) le chiappe a mollo in qualsivoglia bacino idrico, vi consiglio dosi massicce di MAGNESIO e POTASSIO, che, innegabilmente ci danno una calmata ai nervi 😉

Ora vi lascio… scusate, ma non trovo più il carica batterie del cellulare e sono convinto che quello stronzo si sia nascosto apposta per farmi incazzare!!!!!!!!!!!!!!

Immagine

…”invecchiando” apprezzi i piaceri della vita…

22 Apr

Mi sono guardato bene dall’inserire delle gran belle virgolette sulla parola “invecchiando”, un po’ per difendermi dai capelli bianchi che avanzano e un po’ perché non si è mica vecchi all’alba dei 30 anni…
C’è una cosa però di cui mi sono accorto negli ultimi mesi, forse nell’ultimo anno: comincio ad apprezzare i cosiddetti veri piaceri della vita, tipo: andare a fare una gita in bici, rilassarsi sul prato in una giornata di sole, andarsi a fare una bella mangiata fuori senza guardare l’orologio o solo stare al sole come lucertole.
Con questo non voglio dire d’essere diventato un bradipo, anzi… ma mi rendo conto che anch’io ho bisogno di recuperare e questo mi piace.

Essendo sempre stato una persona che va a mille all’ora, che fa fatica godere del momento (perché già intento a pensare cosa verrà dopo), non vi nego che solo oggi apprezzo quanto ho avuto in passato e quanto forse dovevo godere di più del momento. Come si dice… questione di carattere.
Ho sempre avuto la sindrome del “FRITTILLO” e come dice mia madre ho avuto fretta anche quando dovevo uscire dalla sua pancia e infatti l’ho fatto con una settimana d’anticipo 😉

Ringrazio d’essere sempre stato “sul pezzo”, e ora come ora, appunto forse grazie anche alla crescita ho sempre i traguardi ben davanti agli occhi, ma ho imparato a fermarmi, riflettere e perché no, prendermi del tempo per me che non sia puramente lavoro.

Non vedo l’ora di “schiattarmi” al sole per un paio di giorni oppure andare a a fare 2 giorni in Slovenia col mio amico Fabio, come gli ultimi 2 anni… (lui che ha sempre detto: vedrai che comincerai ad apprezzare i piaceri della vita), insomma ragazzi… W il Relax, soprattutto se serve a ripartire con le batterie cariche.

Qualcuno una volta mi ha detto: “Tu schiacchi sempre al massimo e ti trovi a farlo continuamente anche quando sei in riserva”… utilizzando un termine automobilistiuco: questo non fa bene al motore e ci potremmo rompere… nel mio caso quando sono stressato comincio a prendermela con gli oggetti… una scena raccapricciante che per fortuna non capita più come prima, ma anche di questo argomento ne parlerò prossimamente 😉

Voi come vivete la crescita verso l’età adulta? Capita anche a voi di dovervi fermare e apprezzare i momenti di relax o vi comportate come se aveste sempre il fuoco sotto le chiappe??? 😉 scrivetemi un commento!!

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: