Tag Archives: mani a cuore

10 Cose da fare (davvero)… COME SE NON CI FOSSE UN DOMANI!!!

29 Ott

La Moda del momento è fare tutto “come se non ci fosse un domani“! Frase per lo più usata al Nord, ma che ho potuto appurare ormai colonizzata anche da Roma in giù.

Di solito usano questa frase nell’ambito dei locali, della Nightlife in genere… e come sempre è curioso leggerne l’uso assolutamente improprio!!

Basta andare su facebook per leggere frasi tipo:

  • Stasera si sboccia come se non ci fosse un domani
  • Stanotte spaKKo tutto come se non ci fosse un domani
  • Fanculo tutto il sistema come se non ci fosse un domani
  • Mangio tortellini come se non ci fosse un domani
  • Mi taglio i capelli come se non ci fosse un domani
  • Mi tatuo tutto come se non ci fosse un domani
  • Mi compro due paia di mutande come se non ci fosse un domani
  • postare link su facebook come se non ci fosse un domani
  • fare foto con la bocca a culo come se non ci fosse un domani
  • Ho bevuto belvedere come se non ci fosse un domani
  • Ho fatto una cagata come se non ci fosse un domani
  • Ho bestemmiato come se non ci fosse un domani
  • Offendo tutti sui Social Network come se non ci fosse un domani
  • Alcolizzarsi come se non ci fosse un domani
  • Vomitare come se non ci fosse un domani
  • Fare le mani a cuore come se non ci fosse un domani
  • Stasera mi butto su qualsiasi Figa come se non ci fosse un domani
  • Voglio pettinarmi come se non ci fosse un domani
  • Andarmene dall’Italia come se non ci fosse un domani

Vorrei andare avanti, ovviamente come se non ci fosse un domani, ma forse è meglio fermarmi qui (come se non ci fosse un domani)!!!

esistono anche un sacco di pagine faceboook che utilizzano questo modo di dire. Ve le linko qui sotto… come se non ci fosse un domani chiaramente:

Prima di mandarmi a cagare come se non ci fosse un domani, vorrei personalmente scrivere qui di seguito e di getto, ciò che farei davvero come se non ci fosse un domani.
Provate anche voi a pensarci 😉

  1. Manderei a Fanculo tutti quelli che fino ad oggi ho dovuto rispettare per forza.
  2. Mi sputtanerei fino all’ultimo centesimo con tutto quello che mi piace fare.
  3. Andrei a New York giusto per morire in quella che considero la città più simile a me.
  4. Andrei a San Siro e invaderei il campo solo per triangolare con Kakà
  5. Mi sposerei in cima alla Torre Eiffel con la donna che Amo (soli io e lei).
  6. Farei nomi e cognomi di tutti quelli che considero dei veri stronzi.
  7. Mi lancerei in studio con Albertino per fare almeno un intervento in diretta con lui parlando del niente.
  8. Abbraccerei i miei genitori fino a soffocarli (nel senso buono) per dire loro che gli voglio troppo bene.
  9. Mi tatuerei completamente con le figure più losche possibili.
  10. Mi ubriacherei nel peggiore dei modi e completamente nudo farei il mio ultimo lancio in paracadute, senza mai aprirlo.

L’ho promesso… non più di 10 e di getto… infatti, le ho scritte senza pensarci ed ecco cosa ne è venuto fuori… 
a dire il vero ne farei altre mille di cose, ma al momento mi sono venute queste.

Ho invece evitato tutte quelle cose “contro il sistema“, se no avrei riempito le 10 posizioni solo con quelle 😉

Se volete, commentate qui sotto con le vostre 10, ma fatelo COME SE NON CI FOSSE UN DOMANI.

Immagine

Annunci

10 regole fondamentali del giovane maschio in discoteca, oggi.

27 Ott

È un vero spasso notare le mode, i gesti, i modi di fare e di dire dei giovani d’oggi in discoteca.
Ovunque vada ci sono dei capisaldi che trovo in ogni posto.

Qui di seguito, 10 regole “fondamentali” del ragazzo del 2013 che va a ballare.

1. Deve fare almeno 42 volte il gesto delle mani a cuore nell’arco della serata: al fotografo, alle ragazze, al dj, al vocalist… a chiunque, l’importante è farlo e contemporaneamente mimare con la bocca la frase “Ti Lovvo” (quest’ultima suggerita).

2. Deve Tassativamente Non mettere i calzini o almeno devono essere fantasminiSSSSIMI perché il ragazzo moderno ha i Jeans o Panta “Hipster” che arrivano al di sopra della caviglia. Guai a non averne.

3. Deve avere almeno 7 paia di Ray Ban di celluloide non graduati, dei seguenti colori: Malva, Ciano, Canna da Zucchero, Ametista, Castagno, Chartreuse e Solidago scuro.

4. Non esce di casa senza aver phonato i capelli a tal punto da sfidare la forza di gravità e far sì che il ciuffo possa fare provincia in un’altra città rispetto a dove risiede il resto del corpo.

5. D’estate (ma nn solo), la regola è mettere le Superga, scarpe notoriamente orribili, ma che per qualche ragione a me sconosciuta sono entrate in qualche campionario di altrettanto Stilista famoso.

6. Dire di essere un Pr del locale.
Non importa se poi in realtà non ha portato nessuno, anzi rischiava di non riuscire a portare anche se stesso. L’importante è dire: “sto facendo alcune collaborazioni“.

7. Camminare sulle punte con schiena drittissima.
Devo dire che su questa c’ho messo un po’… Ci vuole un occhio un po’ clinico, ma se ci fate caso, l’adolescente moderno deambula sulle punte, come se sfilasse con il busto.
Boh, magari saranno le Superga.

8. La Barba! E non quella corta e velata.
Qui si parla di barba che a confronto le Cellule di Alkaeda, Bin Laden o Babbo Natale, hanno la pelle liscia come il culo di un neonato.

9. Molti sono super esperti di Musica.
Ti parlano di Festival come “Tomorrowland” o “Coachella” come se ci fossero sempre stati.
Il Winter Music Conference di Miami è cosa superata e si palesano grandi Fan almeno dei seguenti artisti: “Martin Garrix, Julian Jordan, Nicky Romero, Hardwell e Avicii (anche se considerato già troppo commerciale).

10. L’intenzione: GASARE!
Se non si Gasa , stai a Casa!!!

20131027-130923.jpg

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: