Tag Archives: convivenza

Viale Lunigiana 4

19 Dic

Agli occhi di tutti questo può sembrare solo un indirizzo, uno come tanti e invece per me ha significato tantissimo – è l’appartamento dove ho abitato e costruito parte della mia vita negli ultimi 2 anni.
Da una settimana circa ho dato la famosa disdetta di contratto della casa dove convivevo da 2 anni e ammetto che prima di farlo c’ho pensato mille volte. Mi giravo e rigiravo per capire se questa fosse la cosa giusta e poi senza pensarci troppo una mattina ho preso la decisione pensando che fosse la cosa giusta.

Purtroppo la “cosa giusta” non è quasi mai quello che vuoi veramente o cmq non arriva mai in un momento adatto. Del resto quale potrebbe mai essere il momento adatto, quando infondo tu stai bene e vorresti perseguire quella strada che hai scelto dopo tanta fatica?!…

Scrivo questo post perché un giorno so che lo rileggerò, come spesso mi accade e ricorderò questa casa come una delle esperienze più belle della mia vita.

Ci sono cose che nascono in un modo e fanno il loro tempo. Non puoi pretendere di mutarle o forzarti a credere che possano cambiare, perché dentro di te non cambieranno mai. Sarebbe come comprare un paio di calzini che ti piacciono molto, un giorno ne perdi uno e t’imponi di credere che potrai cmq metterne uno diverso e adattarti… no, penso sia impossibile, perché quel calzino ormai non c’è più e anche sostituirlo con un altro non sarebbe mai la stessa cosa, allora ecco perché è meglio buttar via anche il secondo, seppur a malincuore.

Ci sono cose che nascono perché devono seguire quella strada e se quella strada s’interrompe, allora è meglio cercare una soluzione, sperando sia una valida alternativa.

Ora resta a me capire se lasciare quest’appartamento così, oppure riempirlo di gente fino all’ultimo giorno per avere anche dei ricordi diversi da quelli bellissimi vissuti durante la mia convivenza e bruttissimi nel momento in cui tutto all’improvviso ha cessato di esistere.

Mia mamma da sempre dice: “è chi resta che sta peggio, non chi va via“… e questo vale in un viaggio, come in tutto il resto delle cose.

Ho visto in alcuni miei amici un’esperienza analoga, ho visto nei loro occhi lo smarrimento a trovarsi dove non avevano più ragione di stare e mi chiedevo il perché non chiudessero tutto e cambiassero vita subito… ora capisco che non è così facile chiudere tutto e ricominciare altrove, ma è una cosa che va fatta, perché purtroppo è quello il male minore.

Immagine

Annunci

Da un mese e mezzo convivo con un Panino del Mc Donald’s

1 Mar

Si Amici.. Avete letto bene.. Da un mese e mezzo sul forno a microonde di casa mia c’è un Panino del Mc Donald’s!! La “colpa” è da imputare alla mia fidanzata Personal Trainer che ha fatto un esperimento per vedere la reazione di un cheeseburger dopo un periodo di 15 giorni, poi un mese, fino ad arrivare ad oggi a 45 giorni, all’aperto.
La reazione del nuovo inquilino è talmente “stabile” quanto disgustosa, che mi è passata (quasi) del tutto la voglia di andare al Mc… anche quando ti prende quella fame bastarda e il Mc sembra una simpaticissima visione!!
Amici insomma, vi assicuro che il prossimo articolo di nonlovolevo.wordpress.com vi stupirà e (forse) passerà la voglia anche a voi 😉
Il Panino sembra essere così affezionato a questa casa che proprio non se ne vuole andare e soprattutto: NON INVECCHIA MAI!!
Ora vado a dargli il bacino della buonanotte, il piccolo va a letto presto 😉
P.s. W la convivenza!!