Archivio | tentativi RSS feed for this section

Nati nel 1982: Emozionarsi per un Sogno! #grandeda30anni

1 Feb

Una Miriade di Emozioni, impossibile descriverle tutte in un post, impossibile trasmetterle a chi non c’è stato, impossibile da ripetersi, se non (forse) ai prossimi 30 anni di RADIO DEE JAY… la Radio, non una Radio qualunque… un posto dove i sogni prendono realtà, una voce unica che mi accompagna da quasi 30 anni, una compagna che giorno per giorno ha lavorato nella mia testa facendomi innamorare perdutamente di questo mondo, quello fatto da una voce, qualche emozione e un microfono!!

Scusate se butto parole a caso, ma la Festa per i 30 anni di Dee Jay è stata più bella di un concerto degli U2, più emozionante di qualsiasi altra cosa che io potessi mai immaginare!!

Mai come oggi mi sono svegliato con una grande felicità interiore, ma allo stesso tempo quel magone da “post vacanze”, quello che ti prende inevitabilmente quando torni a casa e realizzi che continuerai a sentire i tuoi amici, ma non sarà la stessa cosa, perchè seppur per poco tempo tempo ti sei sentito PARTE DI QUELLA FANTASTICA FAMIGLIA… e a casa proprio non ci vuoi tornare!!

Il tempo ieri si è fermato, sono tornato un 15enne che ascoltava spasmodicamente il Dee Jay Time, uno di quelli che registrava i programmi della radio, uno di quelli che provava a fare l’ALBERTINO davanti allo specchio e avrebbe tanto voluto che in console ci fosse Mario Fargetta… uno dei Dj migliori del mondo, nonché una gran bella persona che ora gira il mondo con le sue produzioni firmate Get Far… io sono uno di quelli che un bel giorno a 19 anni se n’è andato dalla sua città nativa perché il suo sogno era fare la Radio, di entrare un giorno a Radio Dee Jay, anche per fare i programmi più improbabili e agli orari più sfigati… RAGAZZI, stiamo parlando della RADIO, non una radio a caso!!!!!

Ricordo ancora quando militavo a Hit Channel e poi Rtl 102.5 e in onda dicevo che il mio Idolo di sempre era Albertino!!!! Cazzo, quante sgridate che mi sono preso, ma chissenefrega… ieri tutto è stato giustificato e ha preso forma!!!

Sono orgoglioso d’essere nato nel 1982, orgoglioso d’essere sempre stato fedele a Radio Dee Jay, orgoglioso d’aver imparato a fare la Radio ed essermene INNAMORATO!! Orgoglioso di credere in un sogno: quello di arrivarci un giorno, proprio da umile operaio al servizio del lavoro più bello del mondo.

L’emozione nel veder sfilare tutto il meglio che l’Italia ha sfornato negli ultimi tre decenni sulla passerella del Forum, fa capire quanto Dee Jay sia un oasi nel deserto, una principessa sempre più affascinante, forse irraggiungibile, ma chissà…!!

Non mi vergogno nel dire che vedere Linus e Claudio Cecchetto sullo stesso palco mi ha terribilmente emozionato, quasi fossero miei due parenti che si riappacificano dopo anni di odio, così come vedere un “mostro” come Gerry Scotti abbandonare il suo aplomb super professionale, perché smanioso di volere essere ancora il Dee Jay di 30 anni fa… per non parlare del il mio Idolo di sempre Albertino, ovvero colui che non sbaglia MAI MAI MAI un intro con la voce vibrante di chi fa fatica a realizzare nonostante sia tra i migliori speaker radiofonici in assoluto…

mi sono sentito come parte di una Grandissima Famiglia!!! Non c’è niente di ieri sera che non mi faccia pensare: Radio Dee Jay è la Radio Migliore del MONDO e rimane il mio sogno più Grande!

Grazie Linus, grazie davvero per quello che hai fatto in questi ultimi 30 anni di radio e 18 di “paternità” ;)

Grazie anche a chi ha capito queste parole, a chi c’era ieri e oggi non ha voglia “di tonare a scuola”, dopo una “vacanza, la più bella del mondo”…

Aprire una Web Radio

13 Gen

Tra le tante fisse, ambizioni, amori della mia vita, nojn vi nego che c’è sempre stata anche l’idea di aprire una mia personalissima web radio (magari un giorno forse neppure troppo lontano)… siccome so che l’argomento interessa a tanti, allora ho deciso di informarmi, proprio perché nella vita non si sa mai, quindi vorrei condividere con voi un po’ di regole raccolte sul web che vi possono essere utili:

Sicuramente tutte queste regole fanno un po’ passare l’entusiasmo… soprattutto perché è una vera ingiustizia pagare una società come SCF, visto che la stessa “andrebbe pagata per dei supporti materiali… supporti che non esistono vista la fruizione digitale”………………………………. MISTERI ITALIANI…

A voi l’articolo:

Vorrei aprire una webradio: Quale’ la normativa SIAE?

Per regolarizzare l’attività di webcasting (simile a quella delle tradizionali emittenti radiofoniche, per la presenza di un palinsesto e l’assenza di interattività) è necessario sottoscrivere la specifica Autorizzazione della SIAE, che prevede tariffe diversificate in relazione alla quantità di musica presente all’interno del palinsesto della web radio e a criteri soggettivi del soggetto titolare del sito.
La diffusione in simultanea attraverso le reti telematiche di programmi radiofonici (simulcasting) effettuata da imprese, che già svolgono l’attività di diffusione via etere, via cavo o via satellite, e per questo sono già in possesso di una specifica autorizzazione della SIAE, è disciplinata attraverso l’estensione degli accordi in materia di diffusione radiofonica e televisiva, da richiedere alla Sezione Musica Emittenza della SIAE.

Oltre aver pagato la SIAE devo pagare anche la SFC?
Sì, nel caso di diffusione in pubblico di musica registrata. Siae e SCF sono due istituzioni diverse, che gestiscono distinti diritti relativamente a prodotti culturali differenti.

Siae gestisce e tutela i diritti relativi alla composizione musicale (musica e/o testo), sia nel caso venga eseguita dal vivo, sia nel caso venga riprodotta su disco. Tali diritti sono da corrispondere all’autore della composizione e all’editore del brano.
SCF, invece, gestisce e tutela i diritti relativi alla registrazione discografica  (cioè all’incisione su supporto dell’opera musicale). Tali diritti sono da corrispondere al produttore della registrazione e all’artista che ha prestato la propria interpretazione all’incisione.
La registrazione discografica non va mai confusa con la composizione musicaleanche se entrambe sono protette dalla medesima legge sul diritto d’autore.

Quanto costa aprire una web-radio?
La siae, dal suo sito internet e dai contratti ufficiali awr indica che per web radio amatoriali la quota è di 240 euro annui se non si superano i 30 ascoltatori contemporanei, il doppio, se tale quota si eccede.

Vanno inclusi anche i diritti da pagare alla SFC italia.

 

VI E’ PASSATA LA VOGLIA OPPURE SIETE DECISI???

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: