Archivio | Recensioni varie RSS feed for this section

I 10 Dj che fino ad oggi mi hanno fatto saltare di più in Console!

23 Giu

In questi ultimi 10 anni, ho avuto la possibilità di vedere un sacco di Dj in console, nel loro VERO, autentico habitat naturale.

Per me il Dj, è innanzitutto un ANIMALE DA PALCO, capace di saltare, far saltare e coinvolgere dal primo all’ultimo elemento presente in pista, grazie alla grande capacità empatica, il carisma e un’innata passione per la musica: tutti elementi questi, con i quali si nasce. Certo, elementi che il tempo può affinare, ma che di sicuro risiedono nel DNA.
Per la serie: ce l’hai o non ce l’hai!

Grazie alla mia collaborazione con Wonder Manage (di sicuro la migliore realtà di Booking Internazionale sul territorio Italiano), ho avuto modo di ascoltare anche un sacco di giovani, già stra famosi all’estero che mi hanno davvero affascinato.
N.B. Parlo bene di WONDER perché è nettamente una spanna sopra i vari venditori o pseudo tali che ci sono in Italia… io sono solo un ragazzo fortunato, che ha avuto la possibilità di salire sul carro vincente 😉

Detto questo, spesso i ragazzi mi chiedono: “ma chi sono i più bravi in console“?, “chi sono quelli che ti hanno stupito di più“?

Ecco, io ho un vero e proprio problema con le classifiche. Non riesco mai a farne di definitive, ma di sicuro i 10 Dj o coppie di Dj che metterò qui sotto, sono tra quelli che mi hanno stupito di più. Non tanto per il gusto musicale o per le produzioni che hanno nel loro CV, ma tanto quanto per quello che averete capito, io chiamo e si chiama: CARISMA!!! Un elemento IMPRESCINDIBILE per chi lavora in Console!

Ripeto: solo quelli che fino ad ora ho avuto la possibilità di vedere dal vivo.. 😉

Scriverò unicamente chi sono e la provenienza. Se volete saperne di più, cliccate sul loro nome per accedere alle loro pagine Facebook.

  1. ROUL AND DOORS: Olanda
  2. SUNNERY JAMES & RYAN MARCIANO: Olanda
  3. FIREBEATZ: Olanda
  4. GROOVE ARMADA: Inghilterra
  5. SWEDISH HOUSE MAFIA (in particolare STEVE ANGELLO): Svezia
  6. STEVE AOKI: Stati Uniti
  7. DEADMAU5: Canada
  8. DJS FROM MARS: Italia
  9. CHEMICAL BROTHERS: Inghilterra
  10. LUCIANO: Svizzera

Tutti loro per un motivo o per un altro, mi hanno fatto sentire orgoglioso d’essere un Dj e felice di aver “perso” qualche ora di sonno senza che in console ci fossi io.

Guardate i live di questi Artisti e prendete spunto, costruendo una vostra personalità!!!

Questa sì che è gente che si sa muovere dietro una console… Non come tante mummie musone con le quali mi è (anche) capitato di lavorare.
Yo

20140623-220227-79347685.jpg

Abdotto dallo SHINE

23 Feb

Pochissime ore di sonno, occhi di cartone e sguardo puntato sulla carrozza del treno vuota.
È così che mi preparo al ritorno a casa, dopo aver suonato fino a poche ore fa allo SHINE, locale della cosiddetta “zona bene” di Napoli.

Ero convinto potesse essere una bella serata, ma devo dire che le mie aspettative sono state anche superate.
Guardavo sul calendario questa data, con la smania di quello che ha iniziato solo da poco tempo a fare questo lavoro. Un’emozione che mi ha accompagnato costantemente tutte le volte che ho messo i dischi nella mia città. Quasi come se avessi una responsabilità verso le mie origini e per chi, come nel caso di questa serata, ha creduto in me, tanto da “spammare” il mio faccione su qualsiasi Social Network per un’intera settimana.

Se possibile, questa volta, l’emozione era anche un po’ diversa, perché mancavo in città (e nn in provincia) da più di un paio di anni e volevo davvero fare bella figura.

Spero di aver rispettato le aspettative dei LOVELY, gruppo organizzativo super affiatato a cui auguro tanti e tanti successi, se possibile anche più di ieri, dove i tavoli in festa erano più di 40 e il locale strabordava.

È stata una grande serata, un ritorno emozionante e porterò dentro di me per molto tempo l’immagine di quelle migliaia di mani al cielo, delle luci dei bengalini e il suono inconfondibile di Napoli che canta quando abbassi di proposito il canale della musica!!

Se c’è una cosa di cui sarò sempre orgoglioso, è quella d’essere Napoletano… Criticano molto questa città, ma il rovescio della medaglia mi conferma che su alcune cose abbiamo proprio una marcia in più 😉

Sono stato abdotto dallo SHINE e rapito totalmente dai LOVELY: una vera e propria sindrome di Stoccolma!!

Vi consiglio vivamente di andare in questo locale e godervelo tutto – ne vale proprio la pena.

GRAZIE A TUTTI!!

Qui di seguito un po’ di foto da backstage, in attesa di quelle ufficiali 😉

20140223-125710.jpg

20140223-125721.jpg

20140223-125549.jpg

20140223-125623.jpg

20140223-125612.jpg

20140223-125634.jpg

20140223-125601.jpg

20140223-125644.jpg

20140223-125700.jpg

10 vecchie pubblicità indimenticabili!

10 Dic

Oggi mi sono imbattuto su un canale Youtube che ha tantissime pubblicità degli anni ’80 e devo dire che ho fatto un bel tuffo nostalgico nel passato…

Ce ne sono alcune che avevo rimosso, altre indimenticabili e altre ancora che non ricordavo neppure…
Sicuramente chi ha meno di 20 anni farà tanta fatica a ricordarle, ma per i meno giovani, via al treno dei sentimenti 😉

Mi vengono in mente ancora oggi domande che mi facevo quando ero piccolo, tipo: “ma chi è l’uomo del monte” oppure “perché tutte quelle donne urlando EGOISTA” e ancora: perché a quel professore tutti rispondono “è mio”… ma di chi è quel palloncino??? 😉

Qui di seguito ne pubblico 10, ma se me ne vengono in mente altre, ricordatele voi 🙂

  1. L’UOMO DEL MONTE: http://www.youtube.com/watch?v=pQLbol-icPc
  2. URRA’: http://www.youtube.com/watch?v=dXN9D2oCIP4
  3. EGOISTE: http://www.youtube.com/watch?v=5GeWwB_ig-Y
  4. Y10: http://www.youtube.com/watch?v=kKs-ZD1-yH0
  5. CIRIBIRIBI’ KODAK: http://www.youtube.com/watch?v=YbmVhY-TYZ0
  6. FRUIT JOY: http://www.youtube.com/watch?v=YcCoyBNBO3o
  7. AIDS PUBBLICITA’ PROGRESSO: http://www.youtube.com/watch?v=MRtWtX-njwc
  8. TABU’: http://www.youtube.com/watch?v=ce2ipWtrCQE
  9. PENNELLO CINGHIALE: http://www.youtube.com/watch?v=xOSWSI5iLR8
  10. MACALLAN WHISKEY: http://www.youtube.com/watch?v=nmuM4ona8XY

vecchi_spot300x200

Film che fanno emozionare i MASCHI!

6 Dic

Questo è un post completamente rivolto al genere maschile, forse il primo che pubblico da quando ho il Blog.

Diciamoci la verità, ci sono quei film che sono adatti solo a noi maschi… film che ci fanno sentire rozzi, gladiatori… bestie, ma che talvolta ci fanno anche emozionare… sì perché care donne, anche il Maschio si Emoziona, ma di certo non lo farà mai guardando “Pretty Woman”, “Ghost” o “Guardia del Corpo”… No Ca**o! Il Maschio si Emoziona per cose ben diverse e qui di seguito vi mostrerò quali sono le pellicole che fanno dire ad ogni maschio: “L’OMM E’ OMM E ADDA PUZZA’“………………… vabbè, questo forse è troppo, ma esprime al meglio il concetto… forse…

Qui di seguito ne ricordo alcuni…

  1. OVER THE TOP: il Film che più di tutti fa venire voglia di diventare padre!
    Chi non vorrebbe battere tutti a Braccio di ferro davanti al proprio figlio e scorrazzarlo in giro per gli Stati Uniti a bordo di un Camion.
    Momento #TOP: uno degli avversari che prima dell’incontro si beve una tanica d’olio da motore. 
  2. ROCKY (tutta la saga tranne il 5): ditemi quello che volete, ma questa è una delle Saghe più belle del Cinema.
    Guardando il primo ti viene quasi voglia di ricominciare come “riscossore di debiti” per sperare nella medesima carriera di Balboa.
    Quando muore Mickey, non c’è uomo che non abbia pianto e tutto si ripete quando muore Apollo, anche se dura poco, perché subito dopo sale una carogna che ci farebbe stendere un Bisonte.
    Il 5° capitolo invece è una me**a… menomale che a 60 anni Stallone si è passato una mano sulla coscienza e ha chiuso la saga con il 6° capitolo.
    Momento #Top: Quando si allena in Russia, tutto accompagnato da una colonna sonora spettacolare. 
  3. Ritorno al Futuro: forse su tutti la mia saga preferita.
    Non c’è (EX) bambino che non aspetti il 2015 per avere lo Skateboard volante, le scarpe autoallaccianti, il giubbino autoregolabile e tutto il resto che si può vedere nel secondo capitolo della saga (peccato che almeno per 576 anni ancora non vedremo nulla di tutto ciò).
    Momento #TOP: tanti, troppi, ma quando Marty riparte con Doc appeso all’orologio, mi alzo sempre ad applaudire. 
  4. TOP GUN: tutti e sottolineo tutti guardando questo film abbiamo pensato almeno una volta: “quasi quasi faccio il pilota”.
    Giubotto di pelle, occhiali a specchio, Jet militare e la sera birra, rutto libero e baldoria nei locali malfamati… ma cosa vuoi di più?!?
    Momento #TOP: manco a dirlo, quando muore l’amico in volo. 
  5. SIN CITY: Che Capolavoro!
    Uno di quei film che forse una donna non capirà mai e a dire il vero anche un sacco di uomini, ma vedo in questa pellicola uno dei film più belli mai realizzati.
    Colori, testi, voci… tutto spettacolare e dark da far schifo!!!
    Momento #TOP: quando Marv fa a pezzi il Maniaco. 
  6. Hachiko: questo film indubbiamente farebbe emozionare anche una donna, ma credo sia fortemente maschile, forse per il rapporto che si crea tra il protagonista e il Cane.
    Non c’è volta che non lo veda che non pianga come una bambina di 5 anni alla quale tolgono la Barbie dalle mani.
    Momento #Top: tutte le volte che il Cane torna in stazione ad aspettare il padrone, che purtroppo non arriverà mai più. 
  7. 300: Un Fil Epico! Se poi lo analizzi bene ti rendi conto che è realizzato in un modo assurdo, da invasato e quindi Adattissimo a noi maschi!
    Gli Spartani che avanzano, i colori splendidi e saturi, “Questa è SPARTAAAAAA”… cioè ragazzi, qui siamo oltre!!!!
    Momento #TOP: “Spartani preparate la colazione e mangiate tanto, perché stasera ceneremo nell’Ade” – ma che te lo dico a fare…

Se dovessi fare una lista completa ci metterei due giorni, quindi ne ho buttai giù un po’, per far tornare  anche a voi (come a me), la voglia di rivederli tutti… magari con la vostra fidanzata, prontamente imbavagliata eheh – SCHERZO EH… prima che poi vi offendete e correte a guardare PRETTY WOMAN con un secchiello di gelato in mano.

Image

E’ sempre bello scoprire un Artista “nuovo”… KILLACAT

21 Set

Non ho mai fatto segreto di non amare troppo il Rap Italiano, non tanto per il sound, ma per alcuni personaggi, che a mio avviso sono sopravvalutati, ma questa è un’altra storia.
Vi voglio raccontare come invece ho scoperto una bella voce, un sound figo e un artista che (ahmé) ancora io non conoscevo.

Qualche giorno fa mi trovavo nella mia postazione in redazione a m2o e come ogni giorno mi apprestavo a trovare notizie per la puntata, mentre affianco a me uno dei ragazzi di Deejay Tv guardava un video.
Avete presente quella sensazione tipo: “ma questo chi è?” – poche note, qualche frase e un sound dal sapore soul mi ha letteralmente rapito. Poi, siccome sono curioso come un segugio, mi sono detto: “come faccio a non sapere chi è”, quindi ho chiesto ai ragazzi di chi fosse il pezzo che stavano ascoltando e la risposta è stata secca: “KILLACAT”!

Ammetto che per una buona mezz’ora non ho cercato più nessuna notizia per la puntata in radio, ma ho spulciato sul web qualche informazione in più su quest’artista ed è stato piacevole scoprire, che è un personaggio esistente sulla scena musicale già da diversi anni – ero io che non lo conoscevo (ancora).

C’è chi ascolta un cantante mezza volta e lo elegge a suo preferito, tessendone le lodi, quasi come se lo conoscesse da sempre. Un po’ come quelli che non hanno mai ascoltato un pezzo di 2Pac o Notorius B.I.G. e dicono d’essere “HIP HOP ADDICTED”… ma vaffa*****!

Nonostante lavori nella musica già da qualche anno, sono sempre felice di cascare dal pero e scoprire qualche personaggio figo, di cui ignoravo esistenza e discografia, ma soprattutto Amo spingere gli artisti non supportati dalle major e nel mio piccolo farli conoscere in giro.

Sono stato proprio rapito dal nuovo singolo di questo ragazzo, fai perché Amo la musica soul, fai soprattutto perché quando percepisco il VERO sentimento cantato a me vengono ancora i brividi.

Qualcuno di voi lo conoscerà già, ma per chi non sapesse di chi sto parlando e come me Ama gli artisti di nicchia, quelli “indie”, allora eccovi una piccola biografia:

KILLACAT è cresciuto, e forte delle sue passate esperienze nella scena reggae e dei numerosi featuring con alcuni dei più famosi rapper della Penisola (Ghemon, Mecna, Fedez, Mondo Marcio), ha trovato una nuova dimensione ancora ineditain Italia, che esplora i territori della musica urban dosando sapientemente soul, elettronica, arrangiamenti curati e una voce inconfondibile. “Non c’eri” è un brano dall’atmosfera ipnotica e dalle sonorità soft a supporto di liriche toccanti, che raccontano il desiderio di ripartire verso nuovi obiettivi per crescere e conoscersi.

Da sempre artista eclettico e versatile, il viaggio personale e artistico di KILLACAT è stato fortemente voluto, un percorso di ricerca che lo ha portato all’esordio solista dopo quasi dieci anni passati tra i club, le jam, i centri sociali di tutta Italia insieme al fratello Gioman, condividendo il palco con i migliori artisti reggae italiani e internazionali. “Non c’eri” anticipa il primo album solista di KILLACAT ed esce per Macro Beats, ormai un vero e proprio marchio di qualità tra le etichette indipendenti italiane dopo i successi ottenuti con gli ultimi album di Ghemon, Kiave, Mecna.  

Vi consiglio di ascoltare il suo nuovo singolo: “NON C’ERI”, che a mio avviso è SPLENDIDO e dopo magari, spulciare nel suo passato musicale su Youtube. Capirete che è veramente bravo e soprattutto ci mette il CUORE – fondamentale per chi vuole trasmettere un’Emozione.

Vi lascio il video e il link alla sua pagina Facebook: https://www.facebook.com/pages/KILLACAT/262693059142

Spero davvero di poterlo intervistare a breve su m2o.
Che bello quando scopri una nuova voce capace di emozionarti!

Image

Consigli per Lanzarote

4 Ago

Una vacanza splendida e un’isola che è stata proprio una bella scoperta.
Queste sono le uniche frasi dettate dal sentimento piacevole e personale di aver scoperto una Perla delle Canarie. Il resto sarà solamente una guida per chi vorrà intraprendere una vacanza a prezzi contenuti verso una meta ancora non troppo conosciuta e dalle spiagge quasi incontaminate.

Parto subito sfatando un taboo. Chi va alle Canarie è sempre spaventato da questo “fantomatico” mare gelido e ammetto che anche noi lo eravamo. Beh, state pure tranquilli, il mare nn è di certo un brodo, ma l’acqua fresca è davvero piacevole, oltre che splendida, soprattutto a Sud dell’isola.

Le Spiagge più belle sono indubbiamente quelle del “Papagayo“. Esattamente 6 calette tutte vicine e LIBERE, dal mare splendido, quasi mai agitato e con poca gente a popolarle.

Andando verso nord, l’unica che segnalerei è quella di Punta Mujeres, nei pressi di Arrieta, località dove si mangerebbe un ottimo pesce, dicono.

Tutta l’isola è accompagnata da un vento quasi sempre piacevole, tranne quando diventa incazzato e li stare in spiaggia diventa un toccasana per il sole cocente, ma anche una sfida a non riempire occhi e orecchie di sabbia.

Lanzarote è molto bella anche la sera. Ristoranti dove mangiar bene non mancano. L’isola è culinariamente contaminata dalle colonizzazioni spagnole, ma rimane qualcosa che si rifà di sicuro al posizionamento geologico africano.

Mangiare bene cmq non è difficile. La sola zona viva di Puerto del Carmen offre qualsiasi tipo di soluzione per gusti e prezzi.
Ci sarà andata bene, ma abbiamo sempre mangiato a modo spendendo non troppo.

Se volete mangiare pesce e mangiarlo bene, allora dovete andare a vedere la zona del Lago Verde (bellissimo al colpo d’occhio), quella di “El Golfo“. In questo spezzone di terra pullulano i ristoranti con “Pescado del Dia” e si mangia davvero bene a prezzi contenuti.
Andando via da El Golfo, di sicuro c’è da fare una puntatina alle scogliere di “Los Hervideros” e poi un giro per scattare qualche foto alle Saline. Davvero belle da vedere.

Lanzarote è un’isola scalfita da tre elementi naturali principali: il vento, il mare e la lava delle ripetute eruzioni del passato.
Girando per quest’isola talvolta ci si chiede se si è atterrati sulla luna. I paesaggi sono al limite del terrestre e vedere ettari di lava solidificata come scenografia dell’isola è davvero particolare.
Altra curiosità sulla lava è che gli abitanti che hanno una casa con giardino, hanno quasi sempre anche un appezzamento ben delineato di lava, quasi come fosse motivo d’orgoglio possederne un po’.

Le attrazioni dell’isola che consiglio sono: il “Parco Timanfaya“, l’emblema della forza delle eruzioni vulcaniche, dove ancora oggi si possono vedere geyser e piccoli passaggi lavici nel sottosuolo.
Consiglio anche il “Mirador del Rio“, praticamente una vista mozzafiato a diverse centinaia di metri d’altezza sullo stretto che divide Lanzarote da “La Graciosa“.
Sconsiglierei la visita a “Cuevas de Los Verdes” e “Jameos de Agua“, grotte vulcaniche che lasciano il tempo che trovano.

Non abbiamo visto la casa di Cesar Manrique, l’architetto/artista più famoso di Lanzarote, forse anche perché ad ogni angolo dell’isola che giri ti trovi una sua realizzazione.

Molto bello anche il mercatino domenicale di “Teguise“, pieno di oggetti lavici lavorati a mano o le bancarelle piene di creme d’ogni tipo all’Aloe, pianta onnipresente sull’isola.

La Capitale “Arrecife” credo che sia unicamente il crocevia per attraversare Lanzarote da Nord a Sud, ma a vederla sembrerebbe una città presa di mira da diversi ceppi scissionisti e non troppo sicura.

Consiglio quest’isola soprattutto alle giovani coppie, gruppi di Amici senza il mito “Ibizenco” (Divertimenti se ne trovano, ma di sicuro non ci si va per sballarsi) e le famiglie con bambini non troppo piccoli, visto che la maggior parte delle spiagge nn è raggiungibile senza percorsi sterrati e i bar non sono sempre a portata di mano.

Il bello di Lanzarote forse è che ancora in pochi la conoscono e che tanti altri sono spaventati dal mare freddo, ma se avessi potuto fare un’altra settimana, mi sarei trattenuto volentieri.
Paesaggi, sole, mare e cibo buoni sollazzano l’animo e il corpo.

I prezzi sono ancora bassi. Una settimana per due persone con pernotto, voli e macchina a noleggio (indispensabile per girare ovunque) costano poco più di 1000€. Il resto è a discrezione del vostro portafogli.

Concludo dicendo che Lanzarote mi è rimasta piacevolmente dentro e chissà mai che tra dieci anni ci ritorneremo.

20130804-204552.jpg

20130804-204449.jpg

20130804-204437.jpg

20130804-204354.jpg

20130804-204338.jpg

Giovani Artisti della Notte che mi hanno stupito.

23 Feb

Era qualche tempo che non guardavo con ammirazione gli Artisti che lavorano nel mondo della Nightlife, forse anche perché più passa il tempo e più l’improvvisazione in questo mestiere diventa padrona.

Non è difficile ormai vedere Vocalist che nascono come funghi solo perché si è soliti credere che tutti possono sparare “minchiate al microfono” oppure fare i Dj, perché tanto ormai ci sono i software che mettono i dischi a tempo e la musica si può scaricare da Emule o addirittura tirar giù con Keepvid da Youtube… mammamia che tristezza!!
Vabbè, i tempi cambiano e la maggior parte delle volte non vuol dire che migliorino, ma esistono dei micromondi da valutare bene.

Non scrivo questo Post per fare polemica, anche perché se no finirei domani, ma per citare tre Artisti della Notte che mi hanno davvero stupito, per quelli che io considero i cardini principali del successo: UMILTA’, PASSIONE e DNA ARTISTICO.

Mi piace citare le persone Brave, mi piace parlare di chi è davvero notevole e ci mette il cuore in quello che fa… anzi, considero sfigati quelli che commentano sempre con un: “si, bravino, ma ha ancora da imparare”… ma per favore… meno invidia please e più sicurezza di se stessi… qui c’è gente che fa parte di un sottobosco che da’ TANTA, MA TANTA POLVERE anche a quelli più blasonati.

In questo articolo vi segnalo due Dj e un Vocalist che ho conosciuto negli scorsi mesi in Terra Emiliana, regione da sempre attenta alla Nightlife.

  • GIANLUCA ZUNDA: Dj Producer, conosciuto alla Fonderia Italghisa di Reggio Emilia dov’è Dj Resident e Art Director.
    Gianluca è l’umiltà fatta persona, nonché un Dj con una passione e un’energia fuori dal comune. Conosciuto grazie al mio Fratellone Alex Nocera che mi aveva già parlato benissimo di lui.
    Nato in Italia nel 1984 da genitori argentini, si avvicina al mondo della musica all’età di soli 4 anni; studia pianoforte per dieci anni, prima da privato, poi al conservatorio di Reggio Emilia e a 13 anni si diploma in solfeggio e teoria musicale con il massimo dei voti.

Ecco il link del suo sito web dove potrete saperne di più: http://gianlucazunda.com/main.html

Immagine

  • MAICOL BASSI: Vocalist e Art Director dell’Astrolabio di Parma.
    Classe 1989, Maicol stupirebbe i migliori Vocalist Italiani per una serie di caratteristiche che credo lo porteranno davvero ad essere a breve uno dei NUMERI 1 d’Italia.
    Una Carica impressionante: balla, canta, vocalizza, ammicca e come se non bastasse è gentile e disponibile con chiunque. Anche la natura ha fatto la sua parte, infatti può essere considerato uno dei motivi per cui l’Astrolabio è pieno di ragazze, alcune di queste vanno proprio perché sanno di trovare lui.

Ecco un link dove potrete saperne di più: https://www.facebook.com/MaicolBassiVocalist?fref=ts

  • PAOLO BALDES: Dj e Organizzatore di eventi conosciuto all’XXL di Parma dove sono stato ospite due giorni fa.
    Soli 24 anni, quindi anche in questo caso, giovane, ma già molto bravo.
    Tecnica e professionalità su tutti i generi musicali, incentrati a far ballare con ritmo e senza sosta ogni tipo di discoteca.
    Paolo mi ha stupito per una Tecnica impressionante che farebbe venire la pelle d’oca anche ai Grandi Dj.
    Una scioltezza e una manualità non solo nel mixaggio, ma anche nello scratch. Insomma, sto ragazzo a mio avviso farà davvero tanta strada. Non a caso è uno dei finalisti del PIONEER DJ CONTEST 2013 e per quanto mi riguarda potrebbe vincerlo a mani basse.
    A fine serata gli ho detto più volte quanto secondo me sia bravo, ma credo non mi abbia preso sul serio eheh


Qui il video della sua presentazione al PIONEER CONTEST: http://youtu.be/vAuXCh5tyjk

Li ho conosciuti tutti nel giro degli ultimi mesi  e vi assicuro che è stato bello vedere quella passione che mi ha fatto ricordare quando ho iniziato io. La FAME, la Voglia di spaccare tutto e di dimostrare d’essere davvero Bravi!!!
Io ne ho conosciuti tre, ma sono convinto che li fuori ce ne siano un bel po’ che non vedono l’ora di dimostrare che non bisogna per forza avere dei nomi Super Blasonati per avere gli ingaggi migliori nei locali Italiani, che, lasciatemelo dire avrebbero bisogno di UN RESTYLING ARTISTICO TOTALE.


426038_443935625679259_1998241869_n

RICORDATE QUESTI TRE NOMI, perché faranno strada:

  • Gianluca Zunda
  • Maicol Bassi
  • Paolo Baldes

BUONA MUSICA E PASSIONE SEMPRE A TUTTI!!!!

10 Film da RICORDARE del 2012

31 Dic

Faccio questa lista (non sono in ordine di classifica) per ricordare 10 film da ricordare e rivedere di questo 2012… alcuni titoli sono puramente personali e altri invece, anche se non dei miei generi preferiti, li ho inseriti perché hanno sbancato i botteghini 😉

Ditemi un po’ che ne pensate… 😉

Breaking Dawn – Parte 2
Capitolo conclusivo della famosissima Twilight Saga, proprio come è successo con la Parte 1 questo film ha letteralmente sbancato ai botteghini: è rimasto in testa al box office americano, ed è il terzo anno consecutivo che accade. Ha incassato oltre 254 milioni di dollari, più dei 246 incassati dal capitolo precedente un anno fa.

007- Skyfall
Chi di voi almeno una volta nella vita non ha guardato un film dell’agente segreto 007 James Bond?! Questo è il 23esimo film della serie, nel quale per la terza volta il grande Daniel Craig riveste il ruolo dell’agente segreto più famoso al mondo: ormai ha 50 anni, ma nonostante ciò si recherà ad Istanbul per proteggere un disco rigido che contiene informazioni Top Secret.

Vita di Pi
Molti di voi lo conosceranno, molti altri non ne avranno neanche sentito parlare: nonostante ciò, questo bellissimo film ha riscosso un ottimo successo. Il protagonista è appunto Pi, un ragazzo che vive nella parte francese dell’India, e una delle parti principali del film è l’insegnamento che gli da il padre, mostrandogli che una tigre del bengala divora una pecora legata viva alle sbarre. È tratto dal bellissimo romanzo di Yann Martel.

Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno
Uscito la scorsa estate in Italia, ha riscosso un enorme successo: si tratta di un film diretto da Christopher Nolan, e prodotto da Warner Bros. e Legendary Pictures. Come ben saprete, si tratta del film che chiude la trilogia di Batman, iniziata con Batman Begins e Il cavaliere Oscuro: in entrambi i casi il protagonista è Christian Bale.

Ted
Uno dei film comici più riusciti di quest’anno, il cui protagonista è Ted, un simpatico orsacchiotto di peluche che ha magicamente preso vita dopo che un bambino di nome John ha espresso il desiderio che potesse vivere per stare sempre con lui. Ma con gli anni, Ted diventa un vero rompiscatole per John, che ormai è cresciuto e si è fatto una vita! Ne sapete qualcosa?!

Lo Hobbit – Un viaggio inaspettatoVi siete mai chiesti cosa fosse accaduto prima della trilogia de “Il Signore degli Anelli”, e dunque quali fossero le origini di tutti i vari personaggi?! Lo potete scoprire guardando “Lo Hobbit”, ancora presente al cinema. Anche in questo caso, si tratta di una trilogia, il cui primo capitolo è “Un viaggio inaspettato”. È appunto il primo dei tre prequel, ed è stato distribuito dalla Warner Bros., anche in 3D.

The Amazing Spider-Man
Una nuova saga di Spider-Man: questo film è stato diretto da Marc Webb, e come avrete capito il protagonista è il solito Uomo Ragno, che stavolta dovrà cercare di darsi delle risposte inerenti alla scomparsa dei genitori e sull’inizio della carriera come supereroe al servizio della città. Stavolta, il suo temibile nemico sarà Lizard, che vuole trasformare gli esseri umani in lucertole.

The Avengers
L’avete visto?! I supereroi della Marvel prendono vita in un lungometraggio colmo di azione e avventura! È stato distribuito dalla Walt Disney Pictures, e la sua produzione è iniziata nell’aprile del 2011 per debuttare un anno esatto dopo in California. Pensate è il film con il terzo maggiore incasso di tutta la storia del cinema, dietro solo a Titanic ed Avatar!

Argo
Un bellissimo film diretto e interpretato da Ben Affleck, ispirato ad una storia vera: infatti, vengono narrati i fatti accaduto a Teheran a causa della rivoluzione islamica scatenatasi verso la fine degli anni ’70. Si tratta dunque del Canadian Caper, un’operazione segreta condotta da USA e Canada il cui obiettivo è risolvere la crisi degli ostaggi americani.

Quasi Amici
Senza alcun dubbio, uno dei film più belli di sempre,  come infatti riportato dal sito IMDb, che lo piazza alla posizione numero 65 tra i migliori film di tutti i tempi: una storia drammatica ma assolutamente divertente, è ispirato alla storia vera di Philippe Pozzo di Borgo e del suo aiutante Yasmin. Se non l’avete visto, vale la pena comprare il DVD, è un film mozzafiato!

Immagine

Consigli se volete andare a Miami e alle Keys – DIARIO DI UN (NON) AMERICANO #1

6 Nov

Quando sono partito per gli Stati Uniti mi sono detto: “vorrei filmare tutto ciò che trovo a tiro”… non per fare il cosiddetto filmino delle vacanze, di cui francamente non me n’è mai fregato nulla, ma più perché da tempo ormai mi piace documentare ciò che vedo, facendomi stuzzicare da ciò che mi emoziona, per poi trasmetterlo in video a chi decide di vederlo… la chiamerei quasi deformazione professionale d’autore oppure più semplicemente: pazzia… 😉

Ad ogni modo, dopo un Trailer che preannunciava l’uscita di 3 video diari ben distinti tra loro, sono felice di presentarvi il primo dedicato a Miami e le Keys (le isole a sud della Florida).

Un video diario di 8 minuti che potrebbe servire a farvi una piccola idea e prendere qualche appunto se avete in programma prossimamente un viaggio negli Stati Uniti.

I prossimi saranno dedicati all’America sotto da un punto di vista “On The Road” e a New York City.

Buona Visione e se vi va, condividete!

 

 

Immagine

Digressione

il Miglior Produttore che abbia mai conosciuto…

22 Ott

E’ proprio vero che quando stai bene il tempo passa in fretta e se poi con determinate persone oltre ad una splendida amicizia, condividi anche le tue passioni, allora stiamo certi che una giornata e mezza sembrerà un minuto passato troppo presto.

Lavoro con Alex Nocera da 3 anni circa e ancora oggi quando abbiamo modo di vederci dal vivo (visto che io abito a Milano e lui a Rimini), mi stupisco davanti a quello che mi fa sentire, davanti alle sue produzioni e soprattutto davanti a quelle che lui definisce “mezze idee”… roba, vi assicuro, che nelle mani di chiunque altro sarebbe definita un capolavoro: Mashup spettacolari, Remix d’antologia e dischi in divenire di sicuro impatto. Il tutto nel suo splendido studio sito proprio sopra la discoteca ALTROMONDO STUDIOS.

Ieri continuavano ad arrivare mail da tutto il mondo di Djs che volevano un Mashup fatto da Alex per suonarlo nei loro Dj Set… assurdo 😉

Insomma… scrivo questo post, spinto dalla pura e semplice ammirazione che ho sempre avuto per il mio Amico Alex, che oltre ad essere (per quanto mi riguarda) il MIGLIOR PRODUTTORE DI DISCHI DANCE/HOUSE ITALIANO, è un Vero Amico

Una giornata e mezza in quel di Rimini: una buona mangiata di pesce, Mojiti al cioccolato, tante idee, mezzi progetti e parecchia voglia di fare e condividere… insomma, sono convinto che a breve ne SENTIRETE delle belle, ma ne vedrete anche… proprio perché tra pochi giorni sarà On Line la mia speciale Intervista ad Alex… uno Showreel da non perdere insomma 😉

Grazie Amici per questo mini weekend da Fabio & Franci e W le Lasagne della Manu 😉

A presto!!

Immagine

Cambiare l’impedenza in Otto Ohm

14 Ott

Seguo gli Otto Ohm praticamente da quando sono nati… ho avuto la fortuna di “scoprirli” sin dagli esordi.
Dico fortuna perché non fanno parte del cosiddetto “Main Stream” e quindi bisogna scovare la loro musica nel panorama Underground Italiano… un ambiente dove sono “relegati” (per quanto mi riguarda) i migliori prodotti musicali del paese.

Oggi mi sono messo ad ascoltare un po’ delle loro canzoni ed è pazzesco che ogni volta che lo faccia, mi dico sempre la stessa cosa: COME E’ POSSIBILE CHE STI RAGAZZI NON SIANO ANCORA DIVENTATI FAMOSI A LIVELLO NAZIONALE?!? – credo e ho sempre creduto che i loro testi non abbiano nulla da invidiare ai più blasonati cantautori Italiani.

Due anni fa li ho anche visti in concerto in zona Varese e notare che c’erano pochissime persone mi ha intristito particolarmente, soprattutto alla luce del fatto che tutto il gruppo non ha risparmiato Energie e hanno dato il meglio nonostante fossimo poche centinaia di individui.

Non voglio sparare sulla croce rossa e quindi eviterò di chiedere il motivo per cui invece Marco Carta oppure simili vengano seguiti, ascoltati e… idolatrati. Del resto anche la Sierra Leone ha i diamanti migliori al mondo e paradossalmente è uno dei paesi più poveri del pianeta… casi strani, ma forse evidentemente c’è un motivo a tutto, seppur non sia visibile ad occhio nudo, neppure per quelli come me che hanno fatto il VOTO di non ascoltare mai “gli Amici di Maria”…

Continuerò a seguire gli Otto Ohm, a COMPRARE i loro dischi e incazzarmi perché non ricevono neppure il decimo della fama che meritano, ma consapevole che questo non cambierà le cose vi invito ad ascoltarli sul loro Canale Youtube: http://www.youtube.com/artist/otto_ohm e già che ci sono a mettere un Like sulla loro pagina Facebook che ha poco più di 12.000 Fans… ecchecazzo insomma… https://www.facebook.com/pages/OTTO-OHM/159102362705?fref=ts

Un saluto e W il Panorama dei Gruppi Underground Italiani!!!

Qui sotto uno dei loro pezzi che preferisco e che dedico a chi ora mi è seduto in braccio a leggere in anteprima il mio articolo 😉

 

Immagine

My Vogue Fashion’s Night Out

20 Set

Dopo aver suonato nelle 3 VFNO Italiane, posso fare finalmente la mia personalissima recensione e dirvi com’è andata…

Le tappe toccate sono: la consolidata Milano e le New Entry, Roma e Firenze che si sono comportate benissimo già alla prima Esperienza 😉

Per questo Mini Tour devo ringraziare il Brand FALCONERI che mi ha ingaggiato e soprattutto ha creduto nella realizzazione di un Dj Set dal sapore molto modaiolo e Fashion, che è piaciuto al pubblico (anche adulto) che intanto era intento a sfogliare i nuovi cataloghi Autunno/Inverno e godeva del cadeaux in regalo in ogni Store.

Altro ringraziamento va a Giulia Lanza di LG Production & Management per l’ingaggio e per la sempre piacevole collaborazione!!

Insomma, lavorare per la VFNO è davvero Figo, anche perché poi ti trovi in “concorrenza” con personaggi quali: Saturnino, La Pina, Albertino, Morgan e niente popo di meno che Bob Sinclar. TANTA SODDISFAZIONE e tanta stima per una rivista come VOGUE che crede ancora in questi eventi e porta in strada le persone nelle 3 città tra le più rappresentative d’Italia.

Ah dimenticavo… A breve pubblicherò gratuitamente un Dj Set dal sapore Soulfull per tutti gli amanti del genere e non nego che a breve penserò ad una serata del genere da proporre in qualche club Italiano 😉

Al prossimo anno quindi e… W la VOGUE FASHION’S NIGHT OUT!!!

20120920-110813.jpg

Tu sei: il mio Youtuber preferito!

3 Mag

Sembra ieri che abbiamo iniziato e invece sono già passati 3 mesi e dopo 20 YOUTUBERS… anzi, i miei 20 Youtubers preferiti, posso finalmente stilare un commento su tutti loro.

Prima però voglio ringraziare tutti quelli che hanno lavorato a stretto contatto con me per la realizzazione di questo programma:

  • Fabio Migliorati: prima Autore e poi Amico (grazie a quest’esperienza).
    Ci siamo divertiti tantissimo e ciò che mi manca di più sono i nostri commenti deliranti di fine giornata. La cosa per cui lo ringrazierò sempre è AVERMI RESO “PIRLA” (ancora di più di quanto lo fossi già)
  • Jacopo Morini: La Iena per eccellenza: un oracolo quando avevamo voglia di far fare qualcosa di più estremo ai Malcapitati Tubers, nonché colui che ha voluto più di tutti che conducessi io OUT.
  • Gionata Medeot: Il nostro Video Maker, colui che ha sopportato tutte le mie minchiate e i miei fantasiosi congiuntivi per ore e ore di montaggio, riuscendo a mettere tutto assieme, sempre con la nostra “supervisione seventy
  • Lorenzo Bottini aka Loraaance: Runner, comparsa, salvadanaio sempre super disponibile, fino a quando da: Loraaance è diventato Doloraaance… si, perché con OUT siamo riusciti anche a farlo infortunare.
  • Sara Zolanetta: quando Loraaance si è infortunato, Sara non ci ha mai fatto sentire la mancanza… una ragazza troppo TOSTA, che inoltre mi teneva tutto, anche perché se no, io… lo perdevo…
  • Lorenzo Gianotti Pret: le grafiche di OUT erano fighissime e lo stesso posso dire della Sigla, tutto questo è merito di Lorenzo che dalle retrovie dell’Edit lavora come una scheggia e commenta le… immagini…
  • Tutti i Fonici, Maurizio, Tazio, Beppe e Berny: senza queste persone saremmo stati tutti muti… lavoro normale per un fonico, se non fosse per il fatto che abbiano “alloggiato” tutti nel portabagagli del Fiat Cubo
  • Annarita Greco: Lei prima di tutti noi si è interfacciata con gli Youtubers, cercandoli, chiamandoli, inseguendoli ed è anche grazie a lei che ho conosciuto 20 e più bei personaggi del web.
  • Tutta la Redazione Web, Cristina, Antonio, Marco: Tutte le immagini per il Web e gli estratti per YouTube hanno contribuito al successo di OUT con “la rete” e poi, vedere il tam tam durante la diretta ogni sera mi ha fatto capire quanto credevano nel programma!
  • Grazie anche alla Produzione e Direzione di Rete, senza le quali non saremmo MAI andati in onda 😉

Ora direi che posso passare alle mie 20 impressioni sugli YouTubers conosciuti sino ad ora…

  1. Christian Sanchini aka Shiva Queen: Persona tra le più disponibili che abbia conosciuto. Girare con lui per Milano vestito da Drag è stato impagabile e grazie a lui ho provato anche “l’ebbrezza” di mettermi la parrucca di Jem e le Holograms alla fermata del bus alle 9 di sera: TOP!
  2. Stephen Hollywood: la mia più grande scommessa, l’incrocio perfetto tra la reincarnazione del “Cumenda”, un pazzo da manicomio e un Genio assoluto. So che un giorno lo vedrò al Cinema… magari quello Porno… nell’attesa lo porterò in giro per la movida milanese.
  3. Michael Righini: YouTuber imprenditore, impavido intervistatore (di sole donne) e ottimo compagno di macchina, con il quale mi sono trovato molto bene: con lui mi sembrava di condurre un programma alla radio.
  4. Sandrina: una ragazza d’oro! Credo sia tra tutti quella con la formazione teatrale più lunga e allo stesso tempo è stata quella più umile di tutti. Vederla urlare in piazza del Duomo a Milano, descrivendo le persone come se fossero strani animali mi ha fatto pensare che meriti l’oscar alla seppur giovane carriera.
  5. Mr. Strush: Il più giovane degli YouTubers, un ragazzo adolescente che piace a mamme, figlie e tutto l’universo femminile. In puntata gli ho fatto da Zio e vi dico che sarebbe proprio figo avere un nipote come lui, tant’è vero che ancora oggi quando ci scriviamo ci diamo gli appellativi: Zio e Nipote.
  6. Nicola e Mirko dei Nirkiop: questi ragazzi sono davvero famosi: a Milano li hanno riconosciuti a decine, il tutto mentre facevano gli scolaretti in giro per le strade del centro. La puntata ha uno dei finali più belli. Io invece non vedo l’ora di andare a trovarli a Taranto e magari farci davvero una bella mangiata di COZZZ assieme!!
  7. Marius Warf: Un altro giovane YouTuber scovato per caso e rimasto nel cuore… disponibile come pochi. Vestirsi da Cane al parco con decine di ragazzi che lo guardavano abbaiare è stata una delle scene più belle di cui abbia goduto.
  8. La Cindina: Ragazzi, questa si che è una giovane imprenditrice… ha soli 19 anni ed ha uno stuolo di 16.000.000 di persone che la seguono sul web. Anche lei si è mostrata sul pezzo e anche se non mi ha voluto fare la barba e tingere i capelli, ora posso dire di conoscere il…….. il….. ecco, mi sono dimenticato… i trucchi non fanno per me.
  9. Richard HTT: Un ragazzo realmente tenero e puccioso che ha infinite qualità artistiche. Anche lui giovanissimo: ha soli 18 anni e abbandonarlo vestito da pittore francese sui Navigli, mi ha fatto sentire un bastardo, anche se era tutto per “esigenze autoriali”…
  10. Pio3D: La reincarnazione di Pierino dei giorni nostri! Già da solo era difficile gestirlo, ma lui si portato dietro anche Dio Manimarco… ho temuto il peggio e invece sono addirittura riuscito a farlo affezionare al Conte Galè, insegnante di Bon Ton!
  11. Mr. Simonoh: Protagonista del finale tra i più belli di OUT, se non il più bello. Catanese DOC. Un ragazzo che col suo occhio ceruleo ha steso tutto l’universo femminile di Corso Sempione. Ha grandi qualità e belle doti umane. Secondo me lo rivedremo in Tv.
  12. Alessio, Valerio e il cartonato di Simone dei Fancazzisti Anonimi: Fisicamente sono venuti in 2, ma vi assicuro che quello più sano di noi 4, era il cartonato di Simone. Mi sono trovato strabene con loro che sono dei ragazzi super disponibili e umili. La promessa è fare al più presto una Chat Roulette con loro!
  13. Hivan Grosny: Tra tutti quelli che ho conosciuto credo che Hivan sia il più genio di tutti e come tale ha una sregolatezza pazzesca. Ancora non ho capito se sia realmente bipolare o no, sta di fatto che ballare con lui Katiuscia a fine giornata mi ha segnato non poco.
  14. Hmatt: Tra i più famosi del Tubo, anche loro sono stati riconosciuti spesso a Milano durante la nostra puntata. Tra tutti credo siano i più imprenditori del Web. Sanno cosa vogliono e si vede! A loro ho concesso di imbavagliarmi e portarmi via a bagagliaio aperto!
  15. Immanuel Casto: Se c’è un solo YouTuber che è riuscito a mettermi in difficoltà o soggezione, questo è Immanuel Casto… e non perché abbiamo avuto come sottofondo della giornata ANAL BEAT, ma perché questo ragazzo è davvero di un’intelligenza superiore e a noi “normali” incomprensibile!
  16. iBabbol: Giovani, simpatici e disponibili anche loro… quel giorno io avevo la febbre alta, ma ricordo cmq di aver delirato ugualmente fino a rimanere sulle “palle” del toro di Milano a girare per ore.
  17. Joseph Safe: All’inizio della puntata durante il mio delirio fanatico e stalkerizzante, mi è sembrato davvero minaccioso, poi ho capito che… poteva esserlo davvero ahaha… di lui porterò sempre nel cuore il racconto (mai andato in onda) della mancanza di carta igienica dopo “l’evacuazione” in Scozia.
  18. Cicciasan: Ragazza dolcissima, umile e piena di grandi qualità attoriali. Aldilà di una ragazza che fa ridere, c’è un’attrice di cui sentiremo parlare, aldilà di Freaks. Grazie a lei ho unito l’utile al dilettevole: fare allenamento in palestra mentre facevo l’intervistatore pirla!
  19. Giuseppe Russo aka Pata e Pisi: Una sola frase: FORZA NAPOLI! Napoletano non solo sulla carta, ma anche nel cuore e nell’atteggiamento. Con lui mi sono trovato benissimo e credo che un giorno lo rivedrò alle IENE, male che vada andremo a vendere i Taralli a Margellina assieme.
  20. Simone e Ciro dei Jackal: Lost in Google è di sicuro la più grande figata che gira su YouTube da qualche tempo a questa parte, farlo con loro a Milano è stato Super… anche loro sono dei veri imprenditori che credono in quello che fanno. Io auguro loro il meglio e ora posso dirlo: MI FATE FARE UN CAMEO in LOST IN GOOGLE??? ahahah

Forse questo è stato il Post più Lungo di questo Blog e se vi va mi farebbe piacere se lo condivideste.

Ogni commento risulterebbe superfluo. Ciò che posso dire è che OUT è stato una gran figata e spero di ritornare presto a fare la seconda stagione… UN VERO RAPITORE NON SI FERMA MAI E SOPRATTUTTO NON SI FA INTENERIRE!

Buon Video: dedicato a Tutti voi!!

Generazione Commodore 64

11 Apr

Il Commodore 64 non ha più il suo papà. Jack Trammiel, creatore del computer pioniere dell’informatizzazione nelle case di mezzo mondo tra gli anni 80 ed i 90, è morto domenica scorsa!

Un’intera generazione se ne va e tanti ricordi riaffiorano alla mente del Fabio piccolo Nerd Napoletano!!
Pensate ragazzi, che a dispetto di quello che crediamo, il Commodore 64 è il computer più venduto della storia. Non il Mac, Non una macchina Windows, non la Play Station, ma bensì il lentissimo e pesantissimoCommodore 64!!!
Non vi nego che pagherei per rifare una partita a Monkey Island oppure Bigitman o addirittura i primi Supermario, quelli con quella grafica orribile, che hanno causato a noi 30enni la miopia perenne 🙂

20120411-152316.jpg

20120411-152459.jpg

Ma ve lo ricordate il caro vecchio mangia cassette?! Ancora oggi ritorna nei miei peggiori incubi: bastava sbagliare di mezzo giro il numero e il gioco non sarebbe MAI partito!! Quante volte mi è successo…

20120411-152100.jpg

Ho giocato molto con il Commodore 64 e poi successivamente con l’Amiga (che belli quei floppy disk blu): hanno tutta la mia ammirazione!!

L’aneddoto che ho più nitido è quando mi è stato regalato dai miei genitori: erano settimane che li stressavo, allora un giorno mio padre al ritorno a casa da lavoro con la magica scatola tra le mani disse: “non è per te, é del figlio di un mio amico”… NOOOOOOOOOOOOO!! In quel momento da bravo bambino Pirla ho creduto allo scherzo architettato dai miei genitori e con aria da cane bastonato triste continuai a guardare quella scatola con grande malinconia, immaginandomi nei panni di Fabio Bros… Insomma: solo il giorno dopo ho saputo che era tutto uno scherzo!!! Si, ma… che ca**o di scherzo è?!?! eheh.. Aldilà di questo simpatico siparietto in stile Casa Cupiello, tutti gli altri ricordi sono davvero belli e raccontarli mi fa sentire ancora il rumore del cattivissimo MANGIACASSETTE!!!

W gli anni 80!!

20120411-153134.jpg

Film da vedere: Quasi Amici

26 Feb

Una settimana fa sono stato al cinema con Francesca e due nostri amici e non so per quale motivo abbiamo optato per Jack & Jill: un film orribile e divertente come una multa nella cassetta della posta.
Per fortuna non tutto il male viene per nuocere, perché proprio prima della proiezione dell’ultimo “capolavoro” di Adam Sandler, ho visto il Trailer di “Quasi amici” e mi sono detto: che figata, voglio vederlo. Si… adoro questi film strappalacrime con una vena di commedia 😉

Ieri finalmente l’ho visto e devo dirvi che forse, ha anche superato le mie aspettative.
Una storia vera, sicuramente romanzata ad hoc, ma da vedere assolutamente per la sua semplicità e la totale diversità dei due protagonisti che si amalgamano benissimo.

Se Amate i film francesi apprezzerete tantissimo questo, anche per l’assenza di americanate che in questa pellicola avrebbero stonato, se invece non digerite le storie transalpine, posso promettevi che questo vi piacerà cmq… 😉

Ve lo consiglio alla grande per la vostra prossima volta al cinema. Non servono fazzolettini,ma in compenso vi lascerà una buona traccia di buon senso verso il prossimo 😉

20120226-225307.jpg

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: