Archivio | pensieri di tutti i giorni RSS feed for this section

Sta arrivando LA FINE DEL MONDO!

16 Set

Che 2 palle ci hanno fatto con “La Fine Del Mondo”… quella dei MAYA ovviamente… metteva più ansia anni fa, che a ridosso del 21 dicembre… 

Cmq, non è di quella FINE DEL MONDO che voglio parlarvi, ma di quella VERA!!! Il programma condotto da me e Selvaggia Lucarelli su m2o. Un programma andato in onda già nella scorsa stagione… format completamente atipico rispetto alla programmazione di m2o, ma che a dispetto dello scetticismo ha avuto un ottimo riscontro!!

Oggi ritorniamo a Bomba dalle 18 alle 20 e così sarà da lunedì a venerdì per tutta la stagione!

Nuova sigla, nuovi appuntamenti, nuovi ospiti e nuove rubriche… rimaniamo noi, ma più cazzuti di prima!!

Da voi ci aspettiamo il solito affetto, le vostre segnalazioni, ma anche le critiche costruttive, che fanno sempre bene.
Ci attende una grande stagione, quindi… MUCHA MIERDA per noi e grazie a voi dell’ascolto!!!

Io, Selvaggia, Ivan e Andrea, VI ASPETTIAMO IN DIRETTA!!!

Immagine

 

I soliti Buoni Propositi di inizio anno

9 Set

Per quanto ci abbiano impartito che l’inizio dell’anno sia a gennaio, credo di trovare tutti d’accordo quando dico che il vero inizio sia il giorno “1 settembre”, ovvero l’avvento dell’anno commerciale, dove noi tutti puntualmente ci imponiamo la fatidica lista dei buoni propositi.
C’è chi la fa fisicamente, come me, nel senso che si scrive tutto su foglietti volanti o sullo smartphone per paura di perdersi qualche “pezzo” per strada, ma c’è anche chi se ne impartisce un paio e riesce a tenerli a mente. Quasi impossibile invece, impartirsi un buon proposito e nell’immediato compierlo.

Ho fatto il cosiddetto studio sociologico su questo fenomeno e ho capito che “l’ansia da prestazione” che ci prende ad ogni nuovo inizio, che segue il ritorno a casa si chiama “SINDROME DI ULISSE”, ovvero quel senso di spaesamento che segue le vacanze, un esborso economico o semplicemente una pausa lavorativa, come quelle di agosto.
E’ come se il nostro inconscio ci imponesse di trovare nuovi traguardi, stimoli, sfide da raccogliere. E’ come se ci imponessimo di chiederci: “sono ancora capace”, e così prende la voglia di fare di più.
Il problema è che la maggior parte della volte i buoni propositi vanno a farsi friggere, ecco perché ogni anno ci troviamo a ripeterne almeno il 50% dell’anno precedente.

Quelli classici sono: 

  • andare in palestra
  • imparare una nuova lingua
  • realizzare un progetto
  • chiedere un aumento

Ce ne sono sicuramente di altri, ma questi sono quelli che più spesso ci ripetiamo.

Quest’anno io ho voluto cambiare registro, nel senso che mi sono imposto alcuni classici buoni propositi, senza i quali non darei un senso alle mie classiche ambizioni, ma me ne sono dati anche alcuni altri assurdi, talmente fuori dall’ordinario,  almeno per me, che chissà mai possano essere proprio quelli che porterò a termine.
Li condivido volentieri con voi

  • prendere la patente nautica
  • tornare a giocare a tennis regolarmente
  • prendere lezioni di piano

Sì, sono strani, almeno per me, ma se riesco a mettere in pratica almeno uno di quelli sopracitati, allora sarò capace anche di tenere una condizione fisica decente, imparare una nuova lingua o portare a termine un progetto lavorativo che ho nel cassetto da qualche tempo.

Sarà anche una teoria del ca**o, ma a 31 anni, tento anche questa e ne approfitto per suggerire anche a voi di trovare qualche buon proposito strano da concretizzare.
Chissà mai che alla fine ci si riesce.
Provateci!

Immagine

Povera Tv Italiana… anzi, poveri NOI!

3 Set

Vorrei condividere con voi queste considerazioni, dopo aver notato la “grande” partenza del palinsesto della Tv Italiana, che ogni anno scatta sempre più di slancio…………………..

  • Perché L’America ha serie Tv come: How I Met Your Mother, Dexter, Grey’s Anatomy, Glee, Lost, Dr. House etc. e noi invece: L’onore e il rispetto, il peccato e la vergogna, l’Ispettore Coliandro, Incantesimo, Che Dio ci Aiuti???
  • Perché loro hanno registi come: Spielberg, Cameron, Tarantino, Lucas e noi Moccia e i suoi lucchetti di merda???
  • Perché loro si possono vantare del David Letterman Show e noi dobbiamo vergognarci di Pomeriggio 5??
  • Perché loro nei telefilm parlano di Serial Killer e medicina all’avanguardia, noi invece, di Carabinieri e Suore?
  • Perché loro hanno attori da “piccolo schermo” tipo Ashton Kutcher e Debra Messing e noi i capelli tinti di Gabriel Garko e gli zigomi della Ferilli (che tra l’altro hanno più dizione della Ferilli stessa)???
  • Perché loro hanno approfondimenti con il Dr. Oz e noi la Balivo con i suoi vestiti improbabili e le domande tipo “dov’è Finale Ligure”???
  • Perchè loro hanno Film status symbol come: Spiderman, Avatar, Il Cavaliere Oscuro e noi: Scusa, ma ti chiamo Pappone, Scusa, non ti voglio guardare, Scusa… ma che film di merda!!!!
  • Perché i loro giornalisti arrivano ad intervistare Obama e noi parliamo per mesi della farfalla di Belen???

Potrei andare avanti per ore, ma lascio a voi lo spazio e la cattiveria adatta per commentare!!!

Aspetto con ansia i nuovi plastici di Vespa, le lacrime della D’Urso, i nuovi personaggi del Grande Fratello e gli 80enni di Uomini & Donne…………… per non dimenticare la nuova categoria di AMICI: I DJ & PRODUCERS… poveri noi!!!

Demo!!!! Sigla, sipario… STOP AL TELEVOTO… che è meglio

Immagine

La Sala Giochi

12 Ago

Benedetta sia la Sala Giochi, quella anni ’80, quella con le selle dei simulatori delle moto o delle auto, erose dal tempo o dalle cicche di sigarette.

Chi di noi maschi, non ha passato intere mattinate in sala giochi, soprattutto quando nn si andava a scuola o meglio: si faceva filone/sega (si bigiava)?!?
Ogni volta che mi capita d’entrare in una sala giochi respiro quei momenti, ritorno adolescente per un attimo, perché in sala giochi tutto è permesso. Nessuno ti potrà mai dire: “Hai 30 anni, smettila di fare il ragazzino”. Perché non c’è maschio degno di questo nome che non si scagli contro un punchball con quel l’aria inebetita, tipo: “aahahmmmmnnn”… Ecco, provate a immaginare la faccia di un uomo mentre emette questi versi paleozoici.

Ero così innamorato del concetto di sala giochi che quando vivevo dai miei qualche anno fa nella vecchia casa, avevo trasformato la taverna in un posto da “bische clandestine”: Tavolo da biliardo, Ping Pong, bancone del bar, narghilè, console dj e Xbox.
MINCHIA che momenti!!!

Non mi vergogno a dire che anche nella mia ultima vacanza nn conto le volte che ho giocato a biliardo, “costringendo” quella povera ragazza di Federica ad essere vessata dai miei “adesso ti disintegro, io ai tempi…, ma nn sei stufa di perdere” e altre minchiate del genere… Insomma la trattavo come se si chiamasse MARIO. Perché la sala giochi non ammette gentilezze, carinerie etc. La Sala Giochi è maschia e lo dimostrano anche le mille volte che la mia “terronaggine” veniva fuori prendendo a pugni il punchball. A tal proposito: ma dove si compra, quanto costa, chi ce l’ha? Lo Voglio!!!!! 🙂

Senza vergogna o quasi posso dire che proprio l’ultimo giorno in vacanza la mia ultima spaccata a biliardo è stata “macchiata” da un mio mega pallonetto finito dritto nel vetro dell’uscita d’emergenza. I risultati sono nella foto sottostante ahaha

Oh cmq diamo a Cesare quel che è di Cesare: Fede è diventata brava a Biliardo, pur nn avendoci mai giocato e sono pronto a scommettere che col tempo potrò chiamarla anche MARIO e fare una gara di Rut…….. no vabbè, questo direi che è proprio troppo ahahah

Se state organizzando un mega torneo a calcio balilla, mi raccomando, tenetemi presente :)))

W la sala giochi, il miglior posto per bigiare, dopo il mare ovviamente.

20130812-114531.jpg

20130812-114604.jpg

20130812-114859.jpg

20130812-122352.jpg

Playlist Venerdì 9 Agosto: Ore 11 – 14

9 Ago

Ecco a voi i dischi che abbiamo passato oggi 😉

 

11:00 – 12:00

1) WILL.I.AM FEAT. JUSTIN BIEBER – That Power

2) JASON DERULO – The Other Side

3) BRUNO MARS – Treasure

4) GET FAR – If I Ever

5) CAPITAL CITIES – Safe And Sound

6) FLY PROJECT – Back In My Life

7) CARLPRIT – Fiesta

8) RICKY MARTIN – Come With Me [Spanglish Version]

9) CRAIG DAVID – Hot Stuff (Let’s Dance)

10) RASMUS FABER feat. LINUS NORDA – We Laugh We Dance We Cry

11) CALVIN HARRIS FEAT. ELLIE GOULDING – I Need Your Love

12) EMINEM – Loose Yourself

13) WANKELMUT & EMMA LOUISE – My Head Is A Jungle (Radio Edit)

14) TOMMY VEE – Reach Me (di run dero)

15) ARIANNA FT. PITBULL – Sexy People

 

12:00 – 13:00

1) ICONA POP – I Love It

2) ALESSO VS. ONEREPUBLIC – I Lose Myself

3) JOHN NEWMAN – Love Me Again

4) FEDERICO SCAVO – Funky Nassau (Radio Edit)

5) BRITNEY SPEARS – Ooh La La

6) DJ ROSS & MARVIN – Baker Street 

7) TI.PI.CAL. feat. DARREN BARLEY – Tomorrow

8) NAUGHTY BOY FEAT. SAM SMITH – La La La

9) LADY GAGA – Paparazzi

10) CLAUDIA Y ASU – Zalele (Kuerty Uyop rmx)

11) SUSHY – Jumpin’Up (Jump)

12) ONE DIRECTION – Best Song Ever – Westfunk & Steve Smart Remix

13) DB BOULEVARD FEAT. MOONY – Point Of You

14) OLA – I’m In Love                      

15) SEBASTIAN INGROSSO FT JOHN MARTIN – Reload

 

13:00 – 14:00

1) CRISTIAN MARCHI FEAT. MAX’C – Let’s F__k (Perfect Edit)

2) R.I.O. – Living In Stereo

3) CAROLINA MARQUEZ FEAT. FLO RIDA & DALE SAUNDERS – Sing La La La (E-Partment short mix)

4) MIDA – Closer

5) EMPIRE OF THE SUN – Alive

6) THE MYTH & THE MAN – Ready For Love

7) MADONNA – Turn Up the Radio

8) VASCO ROSSI – L’Uomo Più Semplice (Dj Ross & Alessandro Viale Remix)

9) NICK CORLINE FT NUTHIN’ UNDER A MILLION – Touch The Stars

10) ALIEN CUT & DINO BROWN – Party Time

11) SEREBRO – Mi Mi Mi (Radio Edit)

12) DJ ANTOINE – Bella Vita

13) BOB SINCLAR – Love generation

14) S.O.S – S.O.S

15) EAST & YOUNG FT. TOM CANE – Starting Again (The Shapeshifterrs Remix)

Immagine

Playlist Giovedì 8 Agosto: Ore 11 – 14

8 Ago

Ecco a voi i dischi che abbiamo passato oggi 😉

 

11:00 – 12:00

1) R.I.O. – Living In Stereo

2) CARLPRIT – Here We Go (Aleez Allez)

3) CARLY RAE JEPSEN – Call Me Maybe

4) MARTIN SOLVEIG & THE CATARACS FT. KYLE – Hey Now

5) BENNY BENASSI FEAT. JOHN LEGEND – Dance The Pain Away

6) ONE DIRECTION – Best Song Ever – Westfunk & Steve Smart Remix

7) EAST & YOUNG FT. TOM CANE – Starting Again (The Shapeshifterrs Remix)

8) STROMAE – Papaoutai

9) THE SUPERMAN LOVERS – Starlights

10) BOB SINCLAR – Summer Moonlight

11) SUSHY – Jumpin’Up (Jump)

12) KOOBRA FEAT. JOANNA – Something Real

13) RIHANNA feat. DAVID GUETTA – Right Now

14) DUCK SAUCE – It’s You

15) JOHN NEWMAN – Love Me Again

 

12:00 – 13:00

1) MORENO – Sapore D’Estate

2) JENNIFER LOPEZ FEAT. PITBULL – Live It Up

3) S.O.S – S.O.S

4) TOMMY VEE – Reach Me (di run dero)

5) KESHA FEAT. WILL.I.AM – Crazy Kids

6) THE WANTED – Walks Like Rihanna

7) LEANDRO DA SILVA FT. ANDREA GUZZOLETTI – Beatiful Night

8) OLLY MURS – Dear Darlin

9) KATE PERRY – California Girl

10) MAYRA VERONICA – Ay Mama Mia

11) RAMIN REZAI – I should be – Dani B. & Jonathan Carey Rmx Radio

12) GERI HALLIWELL – Mi Chico Latino

13) RICKY MARTIN – Come With Me [Spanglish Version]

14) DJ ROSS & MARVIN – Baker Street 

15) ARMIN VAN BUUREN FEAT. TREVOR GUTHRIE – This Is What It Feels Like

 

13:00 – 14:00

1) ALIEN CUT & DINO BROWN – Party Time

2) TOM BOXER & MORENA FEAT. J WARKER – Deep In Love

3) ROBIN THICKE FEAT. PREZIOSO – Be Blurred Bop Provenzano MashUp

4) DAVID GUETTA FEAT. NE-YO & AKON – Play Hard (New Radio Edit)

5) DAFT PUNK FEAT PHARRELL – Get Lucky

6) WILL.I.AM FEAT. JUSTIN BIEBER – That Power

7) SEREBRO – Mi Mi Mi (Radio Edit)

8) JOY SALINAS – Rockin’ romance

9) WANKELMUT & EMMA LOUISE – My Head Is A Jungle (Radio Edit)

10) FLY PROJECT – Back In My Life

11) CARLPRIT – Fiesta

12) VASCO ROSSI – L’Uomo Più Semplice (Dj Ross & Alessandro Viale Remix)

13) CALVIN HARRIS FEAT. ELLIE GOULDING – I Need Your Love

14) OTTO KNOWS – Million Voices

15) FRANCESCO ROSSI – Paper Aeroplane 

Immagine

Playlist Mercoledì 7 Agosto: Ore 11 – 14

7 Ago

Ecco a voi i dischi che abbiamo passato oggi 😉

 

11:00 – 12:00

1) OLLY MURS – Dear Darlin

2) BRITNEY SPEARS – Ooh La La

3) SEREBRO – Mi Mi Mi (Radio Edit)

4) DJ ROSS & MARVIN – Baker Street 

5) OWLLE – Ticky Ticky

6) KESHA FEAT. WILL.I.AM – Crazy Kids

7) GET FAR – If I Ever

8) MORENO – Sapore D’Estate

9) BLACK MACHINE – How Gee

10) RASMUS FABER feat. LINUS NORDA – We Laugh We Dance We Cry

11) TOMMY VEE – Reach Me (di run dero)

12) WILL.I.AM FEAT. JUSTIN BIEBER – That Power

13) R.I.O. – Living In Stereo

14) CARLPRIT – Here We Go (Aleez Allez)

15) GOTYE – Somebody That I Used To Know

 

12:00 – 13:00

1) THEOPHILUS LONDON – Wine & Chocolates (andhim Remix)

2) OLA – I’m In Love

3) RICKY MARTIN – Come With Me [Spanglish Version]

4) ARMIN VAN BUUREN FEAT. TREVOR GUTHRIE – This Is What It Feels Like

5) WANKELMUT & EMMA LOUISE – My Head Is A Jungle (Radio Edit)

6) CALVIN HARRIS FEAT. ELLIE GOULDING – I Need Your Love

7) KREWELLA – Live For The Night

8) BABY K FEAT. TIZIANO FERRO – Killer

9) SEBASTIAN INGROSSO FT JOHN MARTIN – Reload

10) DAFT PUNK FEAT PHARRELL – Get Lucky

11) EAST & YOUNG FT. TOM CANE – Starting Again (The Shapeshifterrs Remix)

12) EMPIRE OF THE SUN – Alive

13) JAMIROQUAI – All Good In The Hood

14) THE MYTH & THE MAN – Ready For Love

15) BENNY BENASSI FEAT. JOHN LEGEND – Dance The Pain Away

 

13:00 – 14:00

1) FLY PROJECT – Back In My Life

2) S.O.S – S.O.S

3) HI TACK – Say Say Say (Waiting 4 U)

4) DUCK SAUCE – It’s You

5) CRISTIAN MARCHI FEAT. MAX’C – Let’s F__k (Perfect Edit)

6) LEANDRO DA SILVA FT. ANDREA GUZZOLETTI – Beatiful Night

7) PLANET FUNK – Who Said

8) SUSHY – Jumpin’Up (Jump)

9) NICK CORLINE FT NUTHIN’ UNDER A MILLION – Touch The Stars

10) RIHANNA feat. DAVID GUETTA – Right Now

11) CEDRIC GERVAIS & HOWARD JONES – Things Can Only Get Better

12) CLAUDIA Y ASU – Zalele (Kuerty Uyop rmx)

13) MIDA – Closer

14) OTTO CITY & CARLY RAE KNOWS – MILLION GOOD TIMES (dj from Mars)

15) ONE DIRECTION – Best Song Ever – Westfunk & Steve Smart Remix

Immagine

Playlist Martedì 6 Agosto: Ore 11 – 14

6 Ago

Ecco a voi i dischi che abbiamo passato oggi 😉

 

11:00 – 12:00

1) ROBIN THICKE FEATURING T.I. PHARRELL – Blurred Lines

2) DJ ANTOINE – Bella Vita

3) ALIEN CUT & DINO BROWN – Party Time

4) CARLPRIT – Fiesta

5) BRUNO MARS – Treasure

6) WANKELMUT & EMMA LOUISE – My Head Is A Jungle (Radio Edit)

7) CHRIS MALINCHAK – So Good To Me

8) JOHN NEWMAN – Love Me Again

9) CEE-LO GREEN – I Want You

10) BENNY BENASSI FEAT. JOHN LEGEND – Dance The Pain Away

11) MARTIN SOLVEIG & THE CATARACS FT. KYLE – Hey Now

12) N-TRANCE – Da Ya Think I’m Sexy

13) CAROLINA MARQUEZ FEAT. FLO RIDA & DALE SAUNDERS – Sing La La La (E-Partment short mix)

14) VASCO ROSSI – L’Uomo Più Semplice (Dj Ross & Alessandro Viale Remix)

15) GET FAR – If I Ever

 

12:00 – 13:00

1)  BASTILLE – Laura Palmer

2) THE WANTED – Walks Like Rihanna

3) TI.PI.CAL. feat. DARREN BARLEY – Tomorrow

4) DJ ROSS & MARVIN – Baker Street 

5) WESTERN DISCO – The Sun (BlackBox Radio)

6) FLY PROJECT – Back In My Life

7) JENNIFER LOPEZ FEAT. PITBULL – Live It Up

8) BRITNEY SPEARS – Ooh La La

9) KEVIN LYTTLE – Turn Me On

10) ONE DIRECTION – Best Song Ever – Westfunk & Steve Smart Remix

11) CAPITAL CITIES – Safe And Sound

12) WILL.I.AM FEAT. JUSTIN BIEBER – That Power

13) BRUNO MARS – Just The Way You Are (Skrillex BatBoi Remix)

14) RIHANNA feat. DAVID GUETTA – Right Now

15) JASON DERULO – The Other Side

 

13:00 – 14:00

1) LUMIDEE VS FATMAN SCOOP – Dance  Original 2013 Mix

2) MIDA – Closer

3) CLAUDIA Y ASU – Zalele (Kuerty Uyop rmx)

4) PITBULL – I Know You Want Me

5) NICK CORLINE FT NUTHIN’ UNDER A MILLION – Touch The Stars

6) CARLPRIT – Here We Go (Aleez Allez)

7) R.I.O. – Living In Stereo

8) MEDINA – Addiction

9) EAST & YOUNG FT. TOM CANE – Starting Again (The Shapeshifterrs Remix)

10) AVICII – Wake Me Up

11) SEBASTIAN INGROSSO FT JOHN MARTIN – Reload

12) KESHA FEAT. WILL.I.AM – Crazy Kids

13) ICONA POP – I Love It

14) MARCHI’S FLOW vs LOVE – Feel The Love (Cristian Marchi main radio)

15) RICKY MARTIN – Come With Me [Spanglish Version]

 

Immagine

Playlist Lunedì 5 Agosto: Ore 11 – 14

5 Ago

Ecco a voi i dischi che abbiamo passato oggi 😉

 

11:00 – 12:00

1) THE WANTED – Walks Like Rihanna

2) FLY PROJECT – Back In My Life

3) NAUGHTY BOY FEAT. SAM SMITH – La La La

4) TI.PI.CAL. feat. DARREN BARLEY – Tomorrow

5) RASMUS FABER feat. LINUS NORDA – We Laugh We Dance We Cry

6) ARMIN VAN BUUREN FEAT. TREVOR GUTHRIE – This Is What It Feels Like

7) JASON DERULO – The Other Side

8) EMPIRE OF THE SUN – Alive

9) ALIZEE – Moi Lolita

10) VASCO ROSSI – L’Uomo Più Semplice (Dj Ross & Alessandro Viale Remix)

11) CALVIN HARRIS FEAT. ELLIE GOULDING – I Need Your Love

12) KESHA FEAT. WILL.I.AM – Crazy Kids

13) JENNIFER LOPEZ FEAT. PITBULL – Live It Up

14) SUSHY – Jumpin’Up (Jump)

15) RIHANNA FT. FATMAN SCOOP – Pon De Reply

 

12:00 – 13:00

1) GET FAR – If I Ever

2) BENNY BENASSI FEAT. JOHN LEGEND – Dance The Pain Away

3) OWLLE – Ticky Ticky

4) FRANCESCO ROSSI – Paper Aeroplane

5) DAVID GUETTA FEAT. NE-YO & AKON – Play Hard (New Radio Edit)

6) RICKY MARTIN – Come With Me [Spanglish Version]

7) ALIEN CUT & DINO BROWN – Party Time

8) CAPITAL CITIES – Safe And Sound

9) OF MONSTERS AND MEN – Little talks

10) WANKELMUT & EMMA LOUISE – My Head Is A Jungle (Radio Edit)

11) DJ ANTOINE – Bella Vita

12) S.O.S – S.O.S

13) R.I.O. – Living In Stereo

14) MADONNA – Music

15) SEREBRO – Mi Mi Mi (Radio Edit)

 

13:00 – 14:00

1) DAFT PUNK FEAT PHARRELL – Get Lucky

2) DEADMAU5 FEAT CHRIS JAMES – The Veldt

3) OLA – I’m In Love

4) MARTIN SOLVEIG & THE CATARACS FT. KYLE – Hey Now

5) WESTERN DISCO – The Sun (BlackBox Radio)

6) PITBULL – Don’t Stop The Party

7) DJ ROSS & MARVIN – Baker Street

8) CLAUDIA Y ASU – Zalele (Kuerty Uyop rmx)

9) MIDA – Closer

10) LUMIDEE VS FATMAN SCOOP – Dance  Original 2013 Mix

11) RIHANNA feat. DAVID GUETTA – Right Now

12) BRITNEY SPEARS – Ooh La La

13) CARLPRIT – Here We Go (Aleez Allez)

14) NICK CORLINE FT NUTHIN’ UNDER A MILLION – Touch The Stars

15) FEDERICO SCAVO – Funky Nassau (Radio Edit)

Immagine

Consigli per Lanzarote

4 Ago

Una vacanza splendida e un’isola che è stata proprio una bella scoperta.
Queste sono le uniche frasi dettate dal sentimento piacevole e personale di aver scoperto una Perla delle Canarie. Il resto sarà solamente una guida per chi vorrà intraprendere una vacanza a prezzi contenuti verso una meta ancora non troppo conosciuta e dalle spiagge quasi incontaminate.

Parto subito sfatando un taboo. Chi va alle Canarie è sempre spaventato da questo “fantomatico” mare gelido e ammetto che anche noi lo eravamo. Beh, state pure tranquilli, il mare nn è di certo un brodo, ma l’acqua fresca è davvero piacevole, oltre che splendida, soprattutto a Sud dell’isola.

Le Spiagge più belle sono indubbiamente quelle del “Papagayo“. Esattamente 6 calette tutte vicine e LIBERE, dal mare splendido, quasi mai agitato e con poca gente a popolarle.

Andando verso nord, l’unica che segnalerei è quella di Punta Mujeres, nei pressi di Arrieta, località dove si mangerebbe un ottimo pesce, dicono.

Tutta l’isola è accompagnata da un vento quasi sempre piacevole, tranne quando diventa incazzato e li stare in spiaggia diventa un toccasana per il sole cocente, ma anche una sfida a non riempire occhi e orecchie di sabbia.

Lanzarote è molto bella anche la sera. Ristoranti dove mangiar bene non mancano. L’isola è culinariamente contaminata dalle colonizzazioni spagnole, ma rimane qualcosa che si rifà di sicuro al posizionamento geologico africano.

Mangiare bene cmq non è difficile. La sola zona viva di Puerto del Carmen offre qualsiasi tipo di soluzione per gusti e prezzi.
Ci sarà andata bene, ma abbiamo sempre mangiato a modo spendendo non troppo.

Se volete mangiare pesce e mangiarlo bene, allora dovete andare a vedere la zona del Lago Verde (bellissimo al colpo d’occhio), quella di “El Golfo“. In questo spezzone di terra pullulano i ristoranti con “Pescado del Dia” e si mangia davvero bene a prezzi contenuti.
Andando via da El Golfo, di sicuro c’è da fare una puntatina alle scogliere di “Los Hervideros” e poi un giro per scattare qualche foto alle Saline. Davvero belle da vedere.

Lanzarote è un’isola scalfita da tre elementi naturali principali: il vento, il mare e la lava delle ripetute eruzioni del passato.
Girando per quest’isola talvolta ci si chiede se si è atterrati sulla luna. I paesaggi sono al limite del terrestre e vedere ettari di lava solidificata come scenografia dell’isola è davvero particolare.
Altra curiosità sulla lava è che gli abitanti che hanno una casa con giardino, hanno quasi sempre anche un appezzamento ben delineato di lava, quasi come fosse motivo d’orgoglio possederne un po’.

Le attrazioni dell’isola che consiglio sono: il “Parco Timanfaya“, l’emblema della forza delle eruzioni vulcaniche, dove ancora oggi si possono vedere geyser e piccoli passaggi lavici nel sottosuolo.
Consiglio anche il “Mirador del Rio“, praticamente una vista mozzafiato a diverse centinaia di metri d’altezza sullo stretto che divide Lanzarote da “La Graciosa“.
Sconsiglierei la visita a “Cuevas de Los Verdes” e “Jameos de Agua“, grotte vulcaniche che lasciano il tempo che trovano.

Non abbiamo visto la casa di Cesar Manrique, l’architetto/artista più famoso di Lanzarote, forse anche perché ad ogni angolo dell’isola che giri ti trovi una sua realizzazione.

Molto bello anche il mercatino domenicale di “Teguise“, pieno di oggetti lavici lavorati a mano o le bancarelle piene di creme d’ogni tipo all’Aloe, pianta onnipresente sull’isola.

La Capitale “Arrecife” credo che sia unicamente il crocevia per attraversare Lanzarote da Nord a Sud, ma a vederla sembrerebbe una città presa di mira da diversi ceppi scissionisti e non troppo sicura.

Consiglio quest’isola soprattutto alle giovani coppie, gruppi di Amici senza il mito “Ibizenco” (Divertimenti se ne trovano, ma di sicuro non ci si va per sballarsi) e le famiglie con bambini non troppo piccoli, visto che la maggior parte delle spiagge nn è raggiungibile senza percorsi sterrati e i bar non sono sempre a portata di mano.

Il bello di Lanzarote forse è che ancora in pochi la conoscono e che tanti altri sono spaventati dal mare freddo, ma se avessi potuto fare un’altra settimana, mi sarei trattenuto volentieri.
Paesaggi, sole, mare e cibo buoni sollazzano l’animo e il corpo.

I prezzi sono ancora bassi. Una settimana per due persone con pernotto, voli e macchina a noleggio (indispensabile per girare ovunque) costano poco più di 1000€. Il resto è a discrezione del vostro portafogli.

Concludo dicendo che Lanzarote mi è rimasta piacevolmente dentro e chissà mai che tra dieci anni ci ritorneremo.

20130804-204552.jpg

20130804-204449.jpg

20130804-204437.jpg

20130804-204354.jpg

20130804-204338.jpg

Un giorno di Dicembre, non uno come tanti…

24 Lug

Faceva freddo, il mio cuore però forse era ancora più freddo di quella giornata, ma chissà perché quel giorno riponevo dentro di me delle speranze forse nelle quali neppure io credevo troppo. Perché alle favole avevo smesso di credere già da qualche anno, perché la vita, le esperienze, le difficoltà e il non poter mai contare concretamente su qualcuno, se non sulle mie spalle mi aveva fatto credere sino a quel giorno che anche quella sera nulla sarebbe cambiato.

Invece quella sera qualcosa è cambiato, qualcosa mi ha scaldato e quel qualcosa eri tu. Ricordo ancora l’aridità di quella giornata, ricordo ancora i miei genitori che erano venuti a trovarmi a casa e mi dissero: “esci, non pensare a nulla e divertiti, non si sa mai”. Beh, avevano ragione…

Mi sono presentato sotto casa tua pieno di dubbi, pieno di perplessità. Continuavo a dirmi: “ma che cazzo fai?”. Non avevo mai scambiato una frase con te che durasse più di 45 secondi, però quella sera qualcosa mi diceva che dovevo vederti.

Il mio “sesto” senso aveva ragione: tu eri la cosa più bella che in quel momento avrei mai potuto vedere.
Un sorriso che mi ha ipnotizzato appena l’ho visto, un’emozione solo guardare i tuoi occhi, quelli che ancora oggi mi stregano ogni giorno di più, quella sensualità… insomma, di te mi piaceva ogni centimetro del tuo corpo, ma sembrava ci fosse qualcosa che andava aldilà della ragione che mi portava da te.

Ho ripensato tutto questo qualche giorno fa, quando siamo ritornati al John Martin e guardando quel posto dove c’eravamo seduti la prima volta ho capito quanto per la vita dovrò sempre ringraziare il cielo d’averti incontrata.

Ricordo come se fossero ieri tutte le emozioni. Emozioni che contrastavano con la mia cocciutaggine d’aridità che tu cancellavi minuto per minuto mentre giocavi con la tua collana, mentre combattevi con la tua freddezza e le tue difese nei miei confronti.
Entrambi continuavamo a pensare: “ma questo chi è, perché mi piace così, perché non riesco a dire: si è fatto tardi, dai torniamo a casa”.

E’ con questa letterina che voglio ringraziarti per questi primi 7 mesi, per avermi fatto vivere emozioni che neppure pensavo esistessero, per avermi fatto rinascere.

Mi piace pensare a te e riascoltare nella mente queste frasi, quelle che ogni volta che ti guardo continuano a cantare gli Angeli nella mia mente… gli stessi Angeli che ringrazio per avermene mandato uno che non vorrei mai perdere per nulla al mondo.

“Sono qui per farti credere ai miracoli 
sono qui per sovvertire i pronostici 
l’amore è una marea, come distrugge crea 
e tu non puoi respingermi, 
lo sanno anche gli angeli 

Sono qui e adesso son venuto a prenderti 
sono qui se non mi riconosci guardami 
mi amavi già, ora lo sai, non finirà mai 
di una specie estinta noi, 
unici due superstiti”

Immagine

Le lettere più vere si scrivono di getto, senza rileggerle…

Ti Amo Federica, grazie di esistere!

 

Ma voi ve le ricordate?

18 Lug

Ci sono canzoni che hanno davvero spaccato e che ancora oggi ricordiamo, ma la maggior parte delle volte non sappiamo neppure chi le ha cantate oppure ci sono altre che non ci si ricorda neppure…

Da sempre sono attento ai gruppi indipendenti, ai giovani che curano testi alterativi nelle loro canzoni e non per niente penso d’essere un dei più grandi fan degli otto ohm, gruppo che reputo tra i migliori Italiani in assoluto.

Qui di seguito volevo linkare alcune canzoni, per me splendide, che magari sono durate anche una sola stagione, ma che ancora oggi ascolto con tantissimo piacere ed emozione. Di sicuro ci sono affezionato perché mi ricordano qualcosa, ma soprattutto perché mi piace credere nei giovani gruppi, che purtroppo la maggior parte delle volte non trovano spazio nel panorama Italiano, ancora troppo preso dai vari: Marco Carta, Alessandra Amoroso, Laura Pausini, Eros Ramazzotti & co.

Non me ne vogliano tutti i fan dei sopracitati, ma davvero non ce la faccio più a sentire pezzi che sembrano triti e ritriti dai loro stessi dischi di qualche anno prima.

Ecco la mia listina… facciamo un gioco, vediamo quanti ne ricordate. Purtroppo la maggior parte delle volte neanche si sa che fine abbiano fatto quelli che le hanno cantate.

  1. Francesca St. Martin – Magica la notte: 
  2. Il Nucleo – Sospeso: 
  3. Otto Ohm – Fumo Denso: 
  4. Otto Ohm – Telecomando: 
  5. B-Nario – Tra me e te: 
  6. Fish, Esa & Kelly Joyce – Tu mi porti su:
  7. Links – Pioggia di polvere:
  8. Mariadele – Lascerei tutto:
  9. Roberto Angelini – 12 anni:  
  10. Stefano Zarfati – C’è che ti piace: 

Queste sono solo alcune, ma quante ce ne sono… Benedetto Festivalbar… Grazie a te ne sentiremmo ancora delle belle!

Immagine

Suona e SCAPPA!

2 Lug

Chi nn l’ha mai fatto? Chi non ha mai sentito “suona e scappaaaaa“? Ma soprattutto, chi nn vorrebbe rifarlo almeno una volta anche in età adulta?

Uno dei giochi più irriverenti di quando siamo stati bambini…

Non so perché qualche notte fa ho sognato di rifarlo insieme ai miei amici d’infanzia e adolescenza, quelli con cui l’ho fatto diverse volte, ridendo fino alle lacrime mentre si correva via… ma poi via da chissà cosa, visto che nessuno mai si sognerebbe di scendere giù a prenderti a botte, anche se ricordo ancora quella secchiata d’acqua gelata in pieno inverno ai tempi delle medie. Evidentemente il “citofonato” in quel periodo era talmente tartassato dai “suona e scappa” da attendere al balcone e non aspettare neppure la suonata!!!

Ci sono giochi che fai da piccolo che ti rimangono dentro, che fortificano le amicizie, che ricordi come se fossero ieri e che soprfattutto ritorneresti a fare il giorno stesso, se solo arrivasse quella telefonata dall’amico più pirla della compagnia.

Mi prometto di rifarlo almeno un’altra volta nella vita, magari il giorno del mio addio al celibato, quando sarà… con buona pace dei malcapitati, tanto prima o poi lo subiremo tutti. Io ho già il scchio d’acqua pronto eheh

Farò solo in modo di portare la Telecamera, perché certe cose vanno filmate, per non dimenticarle mai e portarle sempre nei ricordi degli occhi oltre che in quelli del cuore dell’amicizia giovanile. Quella più bella, più pura che forgia i rapporti più belli.

SUONA E SCAPPAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!

Immagine

Il potere di una “Belvedere”

27 Giu

Lavoro ormai da una decina di anni nei locali, ma non mi ero mai soffermato su una riflessione: quanto potere può avere una bottiglia di Belvedere… Bottiglione da 6 litri tanto per intenderci… e non una vodka come tante, tipo Absolut o Keglevich… quelle sono ormai considerate alla stregua della Cedrata.
Il Vero fighetto… quello con la camicia inamidata, il mocassino di Bata lucidato con pelle di daino vivo, beve solo BELVEDERE!!!

La Belvedere arriva sempre accompagnata da candelotti infiammanti, supportata da camerieri più alti della media, per favorire a tutti di ammirare la bottiglia, in una “camminata” fiera, quasi fosse Annibale su un Elefante da guerra
D’altra parte c’è il gruppo di sbarbati al tavolo che attendono, quasi stesse arrivando un gruppo di collegiali Californiane pronte a far festa… ed è lì che il tempo si ferma e i miei occhi fissano quegli sguardi surreali, increduli, quasi come se la bottiglia da 6 litri anziché costare circa 1000€, gli fosse stata regalata da Bacco!!!!!!

La bottiglia arriva con tanto di cesto pieno di frutta (puntualmente ignorato, tranne che per la goliardia di mimare gesti fallici con le banane) e svariati bicchieri, ma così tanti che è proprio lì che capisci che i gestori del locale puntano a far offrire la bottiglia a TUTTI, pur di finirla quanto prima e magari venderne un’altra.

Il primo gesto del gruppo di “neo usciti dall’oratorio” è quello di alzare la Belvedere al cielo quasi come fosse la coppa dalle grandi orecchie. Gli sguardi diventano fieri, incazzati, sembrano dire quasi: “cazzo a noi non ci ferma nessuno”… e sono pronto a scommettere che qualcuno di loro sente anche nelle orecchie la musica della Champions League!!!

Quello che arriva da lì a mezz’ora è un susseguirsi di passaggi di bottiglia e bevute a canna. E io mi chiedo: PERCHE’??? Cazzo, vi hanno portato i bicchieri apposta, almeno 20 bicchieri e voi bevete a canna??? Allora mi dico: “ah si certo… così la bottiglia rimane al cielo e tutti possono ammirare quanto accade“…

Dopo questa frenesia iniziale, arriva il momento delle modelle; ragazze che stazionano nel privèe e che fino a quel momento non hanno cagato di pezza i dispendiosi rampolli, avvicinarsi a loro con fare “sicuro e sexy”, rossetto glitterato e bocca a “culo di gallina”.
E’ fantastico notare quanto se ne sbattano le palle dei ragazzi… l’unico intento è quello di bere AGGRATISS.
La figata è che i rampolli sembrano dirsi: “minkia oh bella raga qui si tromba di brutto porco *** (la bestemmia c’è sempre)”… inconsapevoli che a fine serata, il massimo della libidine potrebbe arrivare dalle banane sopracitate.

La mia comprensione va alle mamme, che dovranno lavare all’indomani i mocassini pestati dai tacchi delle modelline entro 24 ore e ri-inamidare le camicie per un’altra serata alle porte.

Spesa effettuata: 1000€ per una bottiglia (se non due).
Risultato portato a casa: 0 fighe, a meno di una mano sulla coscienza di una delle modelline (una di quelle novizie e magari mezza ubriaca).

E’ lì che io dico: “ma se proprio vuoi trombare e non ci riesci se non spendi, non era meglio andare su un sito di Escort”??? – E’ proprio vero. la maggior parte dei ragazzi più giovani sono più felici di poter raccontare e farsi vedere e non FARE veramente.

Ecco spiegato il potere di una BELVEDERE… al prossimo post 😉

p.s. sperando che nessuno si senta offeso… a canna almeno una volta nella vita in un locale per farci vedere ci abbiamo bevuto tutti 😉 

Immagine

 

Quelli che per ogni serata: “Si Cazzo, non ci ferma nessuno”!!!

3 Giu

Basta aprire la Home di Facebook e ogni 3/4 status leggi: “Si Cazzo! Perché a noi non ci ferma nessuno” oppure “Noi che non dormiamo mai cazzo” e tanto altro… Il problema è che queste frasi non sono tratte da diari di militari in guerra, mercenari, soldati di vario genere, ma bensì da ragazzi (la maggior parte delle volte PR che vanno a ballare).

Io mi chiedo: “ma perché”??? – ragazzi non state mica andando in guerra!!
Sembra ormai che faccia figo scrivere su Facebook che fare 300 serate a settimana e non dormire sia MITICO!

Eddai… Sentiamoci grandi quando non dormiamo e nn ci fermiamo mai per una buona causa: andare in piena notte dalla persona amata, andare dai nonni e goderceli fin quando ci sono, lavorare al progetto dei propri sogni e così via…
Ad ogni modo per non essere bacchettoni dico: “Si cazzo, divertiamoci”, ma nn facciamo passare una semplice serata come la scalata degli Urali, perché non lo è!!! Si tratta solo di divertimento e non di andare a sparare i nemici!!!!!

20130603-195049.jpg

Quelli che inseriscono termini Inglesi a caso nei discorsi…

28 Mag

È da un po’ che meditavo di “dedicare” un post a tutti quelli che per un motivo (sconosciuto alle mie ragioni), smaniano dalla voglia d’inserire termini “BRITISH” in semplicissimi discorsi in Italiano… La prima considerazione è: MA PERCHÈ???????

Ok, andiamo per ordine: KEEP CALM and TAKE IT EASY…

I nervi mi sono saltati del tutto quando ho visto la nuova pubblicità di Sky, dove Simona Ventura dice: “My Sky ti rende la vita un po’ più SLOW”… SLOOOOOW… Ma perchè????? Perché obbligare “la Zia Pina” (con tutto il rispetto alle Zie Pine d’Italia) ad andare sul Dizionario cartaceo dello Zanichelli Inglese/Italiano a comprendere il termine “Slow” quando già pagano (almeno) 29€ al mese per avere il servizio?! – Era troppo difficile dire: “Calma, tranquilla, serena, imperturbabile, pacata, ordinata, silenziosa etc”??? Bah!!!
Che poi tra le altre cose, leggendo i labiali della Ventura ad X-Factor, nn mi sembra conosca l’inglese a menadito…

Ad ogni modo, le frasi inglesi usate ormai (e purtroppo) nel gergo comune sono tantissime.
Chiunque ha ricevuto qualche sms con un finale tipo: “SEE YOU SOON o LATER” o ancora: “LET ME KNOW” e perché no: “BE GOOD”!!!!
Oppure un Americanissimo: “What’s Up” o ancora: “Hey MAN”… Quest’ultimo mi arriva un giorno si e l’altro pure… HEEEELP direi…

Porca miseria, ma Perché?????

E quando chiamate un Amico e lui vi risponde: “sono in un meeting” oppure “oggi ho fatto un BRAINSTORMING”!!!

Ci sarebbe da parlare fino a domani, ma sarei più felice di sapere cosa dicono i vostri Amici di “Westminster”…

Saper parlare Inglese è davvero figo, ma lo è quando dimostri di saperlo fare all’estero (dove serve) e non in Italia per dimostrare d’essere passato per Miami, dove ormai la più Americana credo sia Nicole Minetti!!!!!

Sapete cosa vi dico, seguite e condividete questo articolo IF YOU WANT…
STAY TUNED!!!!!!!!!!! 🙂

20130528-162152.jpg

La Vigilia di un 31enne!

21 Mag

Il tramonto davanti a me mentre scrivo, tanti pensieri e la consapevolezza, ormai già da qualche anno d’essere diventato grande…

È proprio una vigilia strana questa… Quella dei 31 anni… Cazzo solo a dirlo ho i brividi e la mia “R” a pronunciare quel “Trrrerent” fa ancora più fatica.

Tutto strano, perché proprio domani che compio gli anni, il destino ha voluto che mi operassi… E quindi pronti via, come sempre col sorriso sulle labbra e con la consapevolezza di vivere il mio costante “Truman Show”.

Ad ogni modo poco male… Ci sarà tempo per festeggiare… Da bravo anticonformista ho sempre preferito festeggiare i giorni normali e nn le festività.

L’anno scorso nn avevo la benché minima voglia di festeggiare e invece mi sono trovato nel bel mezzo di una festa a sorpresa… Quest’anno avevo in mente qualcosa di originale e invece dovrò rimandarlo… Appunto: solo rimandarlo 😉

Tanti Auguri a me per domani… e nn per il compleanno, ma per l’operazione… Sperando nn me lo taglino per sbaglio 😜

Se da una parte mi girano le palle a pensare di stare per superare i 30, dall’altra mi volto indietro a soli 10 anni fa, dove nn avrei creduto neppure alla metà dei sogni che ho conquistato.

Oggi posso dire di passare questo “traguardo” con le persone che volevo… lontane o vicine che siano…
Manca solo una: mia nonna… La prima telefonata ad ogni mio compleanno, fino ai 25.
Chi invece si è allontanato, farò in modo di riavvicinarlo… Uno su tutti ci tengo tantissimo!!!

1982: siamo un’ottima annata eheh

20130521-204956.jpg

La “cameretta”

20 Mag

Inizio citando subito chi ha ispirato questo post, il mio amico Andrea Balestra, che più di tanti altri ha potuto assistere al mio ritorno a casa e quindi nella fatidica “cameretta”.

Sì, perché dopo tre anni a vivere da solo, sono tornato a casa dai miei genitori… in attesa di ritornare a vivere da solo e trovare un appartamentino adatto alle mie esigenze e alla tasca.

Tornare a casa da mammà e papà mi ha completamente scombussolato. Sottolineo subito che essere coccolati dalla mamma è sempre piacevole, ma l’indipendenza non ha prezzo!!

Prima di lasciare casa a Milano, ho guardato almeno 20 appartamenti… Facevano tutti cagare!!! La cosa assurda è che oltre a fare schifo, costavano anche un botto e questo rendeva inutile traslocare da un’altra parte.

Trovare il Piatto in tavola, i vestiti puliti, ma soprattutto l’affetto di due persone che incondizionatamente ti vorranno sempre bene non ha prezzo, ma la paura di perdere quell’indipendenza che ho sempre voluto è veramente alta.

Mi dico ogni giorno: ma sì, è solamente per qualche mese. Però che fatica…
La cameretta a trent’anni è veramente difficile da digerire, soprattutto per me che ho sempre avuto un istinto di indipendenza pazzesco.

Ringrazierò sempre i miei genitori che mi hanno accolto come hanno sempre fatto e come farebbero sempre, ma spero davvero di tornare nella mia cameretta (riarredata) solo quelle volte che andrò a trovarli… e riconquistarmi così un’indipendenza che ora come ora mi manca proprio tanto.

Nell’attesa di riconquistare i miei spazi, aspetto con ansia il poster di Michael Jordan o Geri Halliwell, che il mio amico Andrea mi ha promesso :)))

Termino questo post con un annuncio accorato: se qualche vostro amico lascia un piccolo appartamento a Milano in affitto, arredato o non, fatemelo assolutamente sapere. Vi prego! :)))

W la cameretta e W il focolare della propria famiglia, ma W soprattutto l’indipendenza di chi Ama farcela da solo!!

20130520-230649.jpg

10 cose assolutamente stupide che non sopporto!

11 Mag

Ci aono cose che proprio non sopportiamo… Nn parlo di grandi argomenti, ma di quelle piccole cose assolutamente futili che ci infastidiscono…

Qui di seguito la mia personalissima lista… Vediamo se vi rivedete 🙂

1. Stare seduto dietro in macchina. Mi viene il vomito e un mal di testa senza limiti.

2. Quando cade la linea del cellulare e ci si continua a chiamare contemporaneamente senza riuscire a riprendere la linea.

3. La gente che fa rumore con la bocca quando mangia. Ecco, qui potrei uccidere… In questi casi il volume della tv accesa aumenta esponenzialmente.

4. Quelli che vanno troppo piano in auto e soprattutto non si spostano, scatenando in me diversi momenti di altolocato turpiloquio.

5. Le code e in genere aspettare. Per quest’aspetto dedicherò un post a parte. Essere in coda, attendere il numero etc. mi fa perdere un anno di vita al minuto.

6. Quando la linea dati dell’iPhone nn va… Anche qui divento una bestia. Non è possibile che nel 2013 il cell. nn prenda… E mi chiedo: “ma come facevamo fino a 15 anni fa”???

7. I miei capelli crespi… Per la serie: non è che ho la canapa da idraulico in testa, ma il più delle volte per dare un senso alla mia pettinatura devo chiamare un architetto.

8. Chi ti tocca quando parla!! Ma che cacchio di motivo c’è di continuare a farlo?? Sto ascoltando lo stesso!!!!

9. Chi ti dice: “ti devo parlare” e poi nn lo fa perché nn è il momento! Minchia allora nn me lo dire neanche no?!?… Quando vuoi parlarmi fallo e basta.

10. Le maglie, camicie, t-shirt che “salgono”… e quindi devi continuare ad abbassartele! Che irritazione 😉

Ecco… Ce ne sarebbero si cose… Questo è solo un inizio.
Ora tocca a voi!

20130511-121710.jpg

La tua felicità rode chi non sopporta di vederti finalmente sereno.

9 Mag

L’indifferenza dovrebbe essere il miglior disprezzo e invece talvolta aizza e fomenta la cattiveria.
Talvolta ammetto d’essere parecchio amareggiato per aver buttato al cesso gli ultimi anni della mia vita. Lo penso ogni qual volta riconosco di quanto ora sia sereno, felice e finalmente apprezzato come credo di meritare.

Purtroppo la felicità logora chi non ce l’ha, ma talvolta logora anche chi invece ce l’ha e chissà perché continua a guardare nel tuo giardino.

Non ho mai avuto rimpianti nella mia vita, ma oggi invece ammetto di averne eccome. 
Se solo potessi tornare indietro di almeno 3 anni, farei scelte completamente diverse e oggi avrei molto molto di più, in quanto a salute e meno tempo perso.
Se solo avessi saputo, sarei andato a cercare chi sa rendermi felice.

La cattiveria purtroppo non ha limiti e anche se tu nonostante tutta quella subita, auguri il meglio a chiunque (perché non sei cattivo di base), ti trovi invece a dover subire: offese, parole indicibili e gli “auguri” peggiori al mondo, per non parlare di CALUNNIE, DIFFAMAZIONI etc.

Ritorno quindi al mio motto: “l’indifferenza è il miglior disprezzo” e qualsiasi cosa ancora sarò costretto a sentirmi dire dopo essere stato una persona di un certo tipo negli ultimi anni, farò in modo che non mi sfiori neppure. In alternativa esiste la parola: “diffamazione” che potrebbe entrare in gioco.

Chi è stronzo rimarrà sempre stronzo, chi è insoddisfatto e vuole il male altrui godrà sempre a sapere male di te, chi ti ha rovinato la vita (perché gliel’hai permesso) non ti restituirà mai quello che ti spetta, anzi troverà il modo di pensare che le colpe siano ancora tue.

L’importante è sentirsi puliti dentro e con una coscienza dove ci si può specchiare… grazie al cielo posso dire in certi casi d’essere stato una persona fuori dal comune e nessuna calunnia, infamia e schifezza mi toccherà MAI.
So chi sono… sono solo INCAZZATO d’aver perso troppo tempo… tempo che avrei dovuto dedicare a me stesso.

Di una sola cosa sono felice: tutta la sofferenza e l’indifferenza subita mi ha portato la cosa più bella che mi potesse capitare e non c’è giorno che io non ringrazi il cielo d’averti incontrata.

Ora vedo il sole e sorrido… negli ultimi due anni non c’è stata persona che non mi abbia detto: “non sei più la persona di prima”!

Immagine

Cartoni animati pecorecci…

4 Mag

Ma che fine hanno fatto i cartoni animati di una volta? o cmq, perché sembra che oggi non li producano più??? Io nn ci credo che i bambini oggi si “accontentino” di guardare solo film e serie tv. Credo che i cartoni animati siano una parte fondamentale per la crescita di ognuno di noi.
Non nego che ancora oggi, se becco per caso Lupìn in Tv, lo guardo accanitamente ritornando indietro nel tempo di almeno 15 anni.

A questo punto qualcuno si chiederà: “e che c’entra il pecoreccio con i cartoni animati???”…
Bhè, credo che ogni nostra fantasia pianti le proprie radici proprio nei cartoni animati ed è grazie a quell’immaginario che dobbiamo i nostri gusti.

Non nego che i miei primi “pruriti” da putto li ho avuti con Georgie, emblema del pecoreccio, inno al menage e sogno di tanti bambini della mia generazione.
Una ragazza, dolce, bella e con dei capelli fluentissimi biondi (forse orfana) che si ritrova a vivere con due fratelli che sistematicamente schiaccia alternatamente… (Chi di noi non avrebbe voluto essere Abel)…
A mio parere neppure i migliori sceneggiatori erotisoft avrebbero saputo pensare a scenario migliore.

Sicuramente un plauso va anche a Fujiko (Margot) di Lupìn e Lamù… Porca miseria Lamù!!!! La ragazza venuta dallo spazio in completino tigrato e capelli blu… Neppure la Tommasi arriverebbe a tanta cafonaggine misto porno!!!

Altri nomi che potrei fare sono: “È quasi magia Johnny” che da eterno indeciso (secondo me furbo), ne approfittava per schiacciare sia Tinetta che Sabrina oppure Occhi di gatto: 3 sorelle, il trio compatto che rubava in completino in VERNICE… Assurdo!!!

Ce ne sono tanti di cartoni che hanno scatenato le prime avvisaglie a noi maschietti… Ovviamente nn conosco fantasie e gusti femminili, ma sarei curioso di sapere se il Gatto Giuliano di Licia oppure Sampei potessero sortire gli stessi effetti…

L’ultima riflessione la faccio sui Giapponesi, creatori di questi cartoni, che nelle loro versioni integrali erano assolutamente da censura, tant’è vero che in Italia, noi bambini abbiamo solo assaporato il gusto di togliere i vestiti a Candy Candy (mammamia se portava sfiga), ma niente più.

Infondo meno male che si cresce va… I gusti maturano, ma il fatto d’essere cresciuto con il mito della ragazza bionda con i capelli fluenti e dal viso dolce mi fa pensare molto sulla mia scelta di oggi…………. eheh

W i vecchi cartoni animati e speriamo che un giorno i nostri figli grazie a noi possano conoscerli… e noi, fare commenti pecorecci insieme a loro 😉

20130504-104036.jpg

Mirrors

24 Apr

Mirrors… Specchi… e non di quelli che servono a farci dire: “ma come cazzo mi sono pettinato” (cosa che peraltro faccio spesso), ma di quelli che ci dicono come stiamo davvero.
Ultimamente mi capita spesso di guardarmi allo specchio per poi promettere al mio corpo di regalargli una vacanza al più presto.
Vi capita mai? Vi capita di guardarvi e dire: “avrei proprio bisogno di fermarmi un secondo”… Difficilmente gli altri se ne accorgono, ma lo secchio ci conosce meglio di tutti e ultimamente i miei sono quasi pronti a caziarmi, per il solito mio vizio di merda: NN FERMARMI MAI e sentirmi Superman… Si, fino a quando allo specchio vedrò l’ombra di me… e ci sto andando vicino…
Una volta qualcuno mi ha detto: “tu spingi sempre al massimo e anche quando sei in riserva, anziché fermarti a fare benzina spingi ancora più forte perché sei consapevole, ma incosciente di poter buttare giù i muri”.
Talvolta bisognerebbe fermarsi, ma io ancora nn ho imparato a farlo.
Mi ritengo fortunato. Nn sono mai stanco, se nn di testa. Sembro avere un’energia inesauribile, che col passare degli anni però, ho una paura fottuta di perdere.
Qui l’unico problema rimane lo specchio… L’immagine di te che nn mente e che ora come ora mi dice: “Fermati un attimo, che il treno nn scappa” (come dice qualcuno)…
Maledetti specchi 😉 …e se li togliessi?!? dopo sai che capelli a cazzo che mi vengono fuori… beh me ne farò una ragione 😉

20130424-164416.jpg

Viale Lunigiana 4 – Atto Finale

22 Apr

Sembrava solo ieri quando con una certa amarezza e altrettanta convinzione davo la disdetta di casa. Quella casa sita in viale Lunigiana 4.
Ricordo come se fossero ieri quei giorni di fine novembre, dove decisi di lasciare questa casa, simbolo (allora) di un fallimento. L’unica cosa che mi interessava era andare via al più presto, perché pensavo che quella casa non avesse più senso d’essere abitata da me.
Sono passati i mesi e il fatidico giorno del trasloco è arrivato. È pazzesco come il cervello sia una “sfoglia di cipolla” e quanto inaspettatamente puoi cambiare visione delle cose.
È incredibile come gli ultimi mesi abbiano avuto un’importanza vitale per me come mi abbiano fatto rivedere questa casa sotto tutt’altro punto di vista.
E altrettanto incredibile vedere come se non fosse stato puramente per questioni economiche (1000€ al mese d’affitto sa sostenere da solo sono veramente troppe), sarei voluto tanto rimanere qui, proprio per i ricordi splendidi degli ultimi quattro mesi vissuti insieme ad una persona della quale ho totalmente perso la testa 🙂
Da un paio di giorni ammetto di avere una strana nostalgia e forse anche una sensibilità che non pensavo mi appartenesse, ma che ho riscoperto negli ultimi mesi.
Mi dispiace lasciare questa casa, ma forse è vero che se con te porti ciò che davvero hai trovato d’importante, allora il resto è solo un contorno che può essere sostituito con qualcosa di bello, unico e tutto nuovo.
P.s. Tu sai quanto mi mancherà questa casa e sai quanto mi rimarranno nel cuore gli ultimi mesi, soprattutto la prima sera, dove avevo una paura così grande che tu, hai eliminato con il tuo sorriso… un sorriso del quale mi sono innamorato… Grazie!

20130422-224452.jpg

Vedi Napoli e poi… ritornaci…

15 Apr

Il detto recita: “vedi Napoli e poi muori” e pensandoci bene, chi l’ha detto per la prima volta nn aveva tutti i torti.

Essendo Napoletano, potrei sembrare estremamente di parte, ma siccome nn mi sono mai tirato indietro davanti alle critiche (giuste e non) verso la mia città, nn mi considero uno di quelli che vede solo il bello del posto in cui è nato.

Mancavo a Napoli dallo scorso agosto, dove il viaggio purtroppo nn era stato di piacere, quindi la voglia di tornare era tanta e il piacere di farla vedere con i miei occhi a Federica ancora di più…

Molti mi chiedono spesso: “ma nn ti manca”? – io rispondo sempre allo stesso modo: “mi basta tornare 3/4 volte l’anno per respirare un po’ l’aria di casa mia, poi posso ritornare alla mia vita”. È proprio così: tornare a Napoli, vuol dire RESPIRARE l’aria che mi ha cresciuto, che mi ha fatto apprezzare la genuinità delle persone e capire quanto possa essere fondamentale avere il mare davanti ai propri occhi appena svegli.

Napoli è Favolosa sotto tanti punti di vista e il suo bello sta proprio nei contrasti.
Napoli è mare e caos nello stesso colpo d’occhio, Napoli è gente con una classe innata e personaggi improbabili ad ogni angolo, Napoli è parlare forbito oppure solo il dialetto nella bocca delle persone. Napoli è Pizza e pesce appena pescato, Napoli è ville stupende di Posillipo e case popolari con i panni stesi fuori.
Napoli è MILLE CULURE… Mai frase fu più appropriata ed io da Napoletano, non rinuncerei mai a nessuno dei contrasti appena citati.

Nascere e crescere a Napoli mi ha insegnato a Vivere, difendermi, essere scaltro e a sapermi arrangiare.
Mi ha insegnato la bontà, il sapersi dividere anche un tozzo di pane e tanto altro.

Ognuno dev’essere fiero del posto in cui è nato ed io me ne vanterò sempre.

La frase più bella che poteva dirmi Federica era: “Napoli è stupenda, è veramente bellissima” – e me l’ha ripetuto più volte.
Portarla mi ha fatto sentire ancora più fiero!!
Non immaginate quanto sia bello sentirsi dire certe cose. È proprio per questo che consiglio a tutti di vedere Napoli per la prima volta tramite gli occhi di un Napoletano che sapientemente saprà farvi apprezzare i pregi e concepirne i difetti.

Sono orgoglioso del posto in cui sono nato, mi sento fortunato ad essere Napoletano e giuro a me stesso che un giorno farò in modo di far conoscere tutto questo anche a chi mi succederà.

Vedete Napoli e poi ritornateci…

20130415-121439.jpg

Voglia di sognare: BE A BOY

6 Apr

Non costa nulla, fa bene allo spirito, ma purtroppo talvolta ci dimentichiamo di quant’è bello farlo…
Negli ultimi tempi anch’io, assorto da mille impegni, preoccupazioni, gli ennesimi cambiamenti e forse anche il meteo non proprio idilliaco, hanno messo a dura prova una delle (poche) qualità che credo d’avere fermamente d’avere: la voglia di sognare connessa ad un entusiasmo da eterno Peter Pan.

Ieri ascoltavo su Youtube il pezzo di Robbie Williams “Be a Boy” e cosciente del mio inglese non propriamente eccelso, ho deciso di leggere la traduzione integrale per capirne il significato.
Sono felice d’emozionarmi ancora quando leggo certe frasi che mi riportano indietro di almeno 10 anni, quando avevo solo sogni e nessuna certezza di realizzare ciò che avrei voluto. Oggi i sogni non si sono spenti, ma forse sono aumentati, sono diventati più concreti, più adulti, più rassomiglianti a delle ambizioni e voi sognatori come me, sapete bene a cosa alludo.
E’ bellissimo sognare, anche se forse lo si fa più con i piedi per terra, ma con una determinazione che forse solo oggi sono cosciente d’avere.

Mi guardo indietro e infondo sono felice, soddisfatto, ma mai appagato.

Grazie a Robbie Williams per questo disco e grazie per la speranza che mi da… lui è arrivato a 40 e ha ancora voglia di sognare… perché allora dobbiamo smettere di farlo?!?

Smetti d’essere un ragazzo, quando vuoi smettere d’esserlo e non quando l’anagrafe te lo impone.

Immagine
Robbie Williams, Be a Boy: traduzione

Quando sei giovane speri di essere
superbo in vanità
un metro e ottanta, forse più
grande rispetto a prima.
hanno detto che mi stava lasciando
che la magia mi stava lasciando
Io non lo penso
io non lo penso
hanno detto che mi stava lasciando
hanno detto che è andata
Ora posso continuare a farlo per sempre
ed essere un ragazzo, essere un ragazzo.
quando sei giovane speri di vedere
e di incidere il tuo nome nella strada
ma le tue parole di borgata
si mantengono sprecate nella notte
hanno detto che mi stava lasciando
che la magia mi stava lasciando
Io non lo penso
io non lo penso
Hanno detto che mi stava lasciando
hanno detto che è andata
Ora posso continuare a farlo per sempre
ed essere un ragazzo, essere un ragazzo.
C’è sicurezza nella giungla
se la tratti come un giocattolo.
Assicurati di parlare con gli sconosciuti
e di essere un ragazzo, essere un ragazzo.
essere un ragazzo.
hanno detto che mi stava lasciando
che la magia mi stava lasciando
Io non lo penso
io non lo penso
Tutti i ragazzi vogliono essere qualcuno
Il tempo ti prende,ma non c’era più
il tempo ti prende,ma non c’era più
ci vuole un grande uomo per essere qualcuno
Tutti i ragazzi vogliono essere qualcuno
Il tempo ti prende,ma non c’era più
il tempo ti prende,ma non c’era più
ci vuole un grande uomo per essere qualcuno
Io ho metà dei tuoi anni e vissi due volte la tua vita
e mi nascosi nelle strade che tu percorri stasera
il tempo ti prende, ma non è il mio
ci vuole un grande uomo per essere qualcuno.
Io ho metà dei tuoi anni e vissi due volte la tua vita
e non dormo da solo stanotte
il tempo ti prende ma non è il mio”.

17 Mar

Sante Parole Claudiè… Sono giorni che ti penso spesso e ho voglia di sentirti, ma il delirio (soprattutto della casa) mi sta avvolgendo del tutto.
Tieni botta… Sei una sognatrice e sai che su questo io mi rivedo e ti ammiro tantissimo.
Nn vedo l’ora di sentirti e rivederti…
Bacio

claudia genolini

Sono stati, gli ultimi, davvero dei mesi deliranti… Due regie alle spalle e altre tre da completare…

Non mi sono mai fermata, ho fatto tanto, per me, per altre persone, per il mio lavoro.

Eppure ogni tanto sbircio nel mio stomaco e sento … Eh.

Non è tanto un vuoto, ma uno sguardo. Gli occhi di una parte di te che trascuri, soprattutto quando fai di tutto per evitarla.

Lo sai che è li e nonostante tutto te ne stupisci. Ti stupisci di una cosa che sai già, che è ovvia.

Più che su “lei”, mi volevo soffermare su quanto ancora riusciamo a stupirci delle cose ovvie.

Io sono come i bambini in questo: so che il fuoco brucia eppure il ditino sul fornello ce lo metto comunque, che ne sai, magari stavolta non mi brucerò, la mia pelle sarà diventata più forte oppure oggi il fuoco sarà meno caldo del…

View original post 86 altre parole

17 Mar

Uno Scrittore che ammiro particolarmente e che rivedo tanto in me in queso post.
Le radici sono sacrosante e andar via non è sempre così facile come sembra… Non una fuga, ma una necessità… Ben venga se quest’ultima diventa virtù.
Comprerò il libro.

antoniomenna

ImmagineSono molti anni che mastico, a bocca amara, la questione del rapporto con le radici. Il legame con il proprio luogo. La rete di affetti. Il desiderio di camminare sulle strade dove sono si è stati bambini, di veder crescere gli amici di infanzia, di battersi per il proprio quartiere, o di sostenere la vecchiaia dei propri genitori.

Vivere nella casa dove ha vissuto tuo padre, e prima ancora tuo nonno.

Prendere l’ombra della grande quercia.

Sento questo tema in prima persona perchè dentro di me è irrisolto. Combatto continuamente tra due tensioni opposte (andare, restare), e non ho mai saputo scegliere (alla fine, scegliendo).

Sia chiaro: non mi unisco all’eterna, e stucchevole, guerra tra chi va e chi rimane. A Napoli, in questo senso, c’è una sfida storica, e ridicola, alimentata da una certa pubblicistica improvvisata.

Chi resta si sente eroe in trincea e accusa chi se ne va…

View original post 740 altre parole

Giovani Artisti della Notte che mi hanno stupito.

23 Feb

Era qualche tempo che non guardavo con ammirazione gli Artisti che lavorano nel mondo della Nightlife, forse anche perché più passa il tempo e più l’improvvisazione in questo mestiere diventa padrona.

Non è difficile ormai vedere Vocalist che nascono come funghi solo perché si è soliti credere che tutti possono sparare “minchiate al microfono” oppure fare i Dj, perché tanto ormai ci sono i software che mettono i dischi a tempo e la musica si può scaricare da Emule o addirittura tirar giù con Keepvid da Youtube… mammamia che tristezza!!
Vabbè, i tempi cambiano e la maggior parte delle volte non vuol dire che migliorino, ma esistono dei micromondi da valutare bene.

Non scrivo questo Post per fare polemica, anche perché se no finirei domani, ma per citare tre Artisti della Notte che mi hanno davvero stupito, per quelli che io considero i cardini principali del successo: UMILTA’, PASSIONE e DNA ARTISTICO.

Mi piace citare le persone Brave, mi piace parlare di chi è davvero notevole e ci mette il cuore in quello che fa… anzi, considero sfigati quelli che commentano sempre con un: “si, bravino, ma ha ancora da imparare”… ma per favore… meno invidia please e più sicurezza di se stessi… qui c’è gente che fa parte di un sottobosco che da’ TANTA, MA TANTA POLVERE anche a quelli più blasonati.

In questo articolo vi segnalo due Dj e un Vocalist che ho conosciuto negli scorsi mesi in Terra Emiliana, regione da sempre attenta alla Nightlife.

  • GIANLUCA ZUNDA: Dj Producer, conosciuto alla Fonderia Italghisa di Reggio Emilia dov’è Dj Resident e Art Director.
    Gianluca è l’umiltà fatta persona, nonché un Dj con una passione e un’energia fuori dal comune. Conosciuto grazie al mio Fratellone Alex Nocera che mi aveva già parlato benissimo di lui.
    Nato in Italia nel 1984 da genitori argentini, si avvicina al mondo della musica all’età di soli 4 anni; studia pianoforte per dieci anni, prima da privato, poi al conservatorio di Reggio Emilia e a 13 anni si diploma in solfeggio e teoria musicale con il massimo dei voti.

Ecco il link del suo sito web dove potrete saperne di più: http://gianlucazunda.com/main.html

Immagine

  • MAICOL BASSI: Vocalist e Art Director dell’Astrolabio di Parma.
    Classe 1989, Maicol stupirebbe i migliori Vocalist Italiani per una serie di caratteristiche che credo lo porteranno davvero ad essere a breve uno dei NUMERI 1 d’Italia.
    Una Carica impressionante: balla, canta, vocalizza, ammicca e come se non bastasse è gentile e disponibile con chiunque. Anche la natura ha fatto la sua parte, infatti può essere considerato uno dei motivi per cui l’Astrolabio è pieno di ragazze, alcune di queste vanno proprio perché sanno di trovare lui.

Ecco un link dove potrete saperne di più: https://www.facebook.com/MaicolBassiVocalist?fref=ts

  • PAOLO BALDES: Dj e Organizzatore di eventi conosciuto all’XXL di Parma dove sono stato ospite due giorni fa.
    Soli 24 anni, quindi anche in questo caso, giovane, ma già molto bravo.
    Tecnica e professionalità su tutti i generi musicali, incentrati a far ballare con ritmo e senza sosta ogni tipo di discoteca.
    Paolo mi ha stupito per una Tecnica impressionante che farebbe venire la pelle d’oca anche ai Grandi Dj.
    Una scioltezza e una manualità non solo nel mixaggio, ma anche nello scratch. Insomma, sto ragazzo a mio avviso farà davvero tanta strada. Non a caso è uno dei finalisti del PIONEER DJ CONTEST 2013 e per quanto mi riguarda potrebbe vincerlo a mani basse.
    A fine serata gli ho detto più volte quanto secondo me sia bravo, ma credo non mi abbia preso sul serio eheh


Qui il video della sua presentazione al PIONEER CONTEST: http://youtu.be/vAuXCh5tyjk

Li ho conosciuti tutti nel giro degli ultimi mesi  e vi assicuro che è stato bello vedere quella passione che mi ha fatto ricordare quando ho iniziato io. La FAME, la Voglia di spaccare tutto e di dimostrare d’essere davvero Bravi!!!
Io ne ho conosciuti tre, ma sono convinto che li fuori ce ne siano un bel po’ che non vedono l’ora di dimostrare che non bisogna per forza avere dei nomi Super Blasonati per avere gli ingaggi migliori nei locali Italiani, che, lasciatemelo dire avrebbero bisogno di UN RESTYLING ARTISTICO TOTALE.


426038_443935625679259_1998241869_n

RICORDATE QUESTI TRE NOMI, perché faranno strada:

  • Gianluca Zunda
  • Maicol Bassi
  • Paolo Baldes

BUONA MUSICA E PASSIONE SEMPRE A TUTTI!!!!

Un’emozione inaspettata

16 Feb

…il titolo di una delle più belle canzoni di Raf, quella con cui ha aperto il suo ultimo concerto all’Arcimboldi, una di quelle più rappresentative per me che di emozioni inaspettate negli ultimi due mesi ne ho vissute un po’, di cui una bella, inaspettata, serena e semplice come il sorriso di un bambino…

E’ bello riprovare certe emozioni che credevi non esistessero neppure più e invece sono li che ti aspettano… devi solo dar loro lo spazio di abbracciarti e prenderti nel profondo.

A voi tutti che come me avete avuto una bellissima emozione inaspettata negli ultimi mesi, dedico questo video.

Buon weekend ed emozionatevi sempre e solo per le cose vere… l’importante è saperle riconoscere e non è mai troppo tardi per farlo.

Riflessione personale sui Matrimoni Gay

13 Feb

Il titolo sembra un po’ forte, ma è proprio per attirare attenzione su questo post… una riflessione assolutamente personale sull’argomento in questione.

Ieri ho visto Sanremo a spizzichi e bocconi proprio per beccare il momento in cui Stefano e Federico sarebbero saliti sul palco.
Scusate, ma io trovo assolutamente assurdo che nel 2013 ancora bisogna andare in un altro paese per congiungersi in matrimonio.
Credo fermamente nell’uguaglianza tra le persone, qualsiasi essa sia l’etnia, la provenienza e le preferenze sessuali.
Mi vergogno a pensare che in un paese dove vige (ancora purtroppo) il potere della chiesa non si possa essere liberi d’essere se stessi.

Trovo inoltre parecchio ignorante e bigotto dover ancora fare le valigie per esprimere il proprio amore e se devo essere sincero, stucchevole e ridondate dover per forza andare sul palco dell’Ariston per far capire ad ancora troppe persone che essere omosessuali NON è una malattia, NON è una deviazione, ma a mio giudizio unicamente una preferenza che NON lede a nessuno se non a chi purtroppo al giorno d’oggi è costretto a vivere questa PREFERENZA come qualcosa da dover giustificare alla società in cui viviamo.

Al giorno d’oggi la società vuol sembrare moderna e “avanti”, ma ancora ci si gira per strada se si vede una coppia di uomini o di donne che si baciano e questo, ammetto, mi fa tristezza.
Ci sono tante di quelle cose di cui vergognarsi e su cui strabuzzare gli occhi, che vedere chi ancora si scandalizza davanti a certe cose e magari non lo fa per gli scandali politici e/o quelli della chiesa mi fa davvero incazzare!

Mi scuso se uso la parola “omosessuale” (e mi scuso solo perché alle orecchie di qualcuno può sembrare strana), ma sarebbe proprio come utilizzare la parola “eterosessuale”… l’etimologia è la stessa, l’estrazione anche. E’ la radice che cambia.

Io spero davvero che nel tempo anche noi in Italia avremo la fortuna d’accogliere la congiunzione in matrimonio (non in chiesa per ovvi motivi ecclesiastici e storici) il matrimonio tra le coppie Gay e lo dico proprio perché unirsi in matrimonio NON lede NESSUNO, se non la “sensibilità” di chi ancora non è pronto ad accettare chiunque come se stesso.

Sono fiero d’avere avuto un’educazione che mi permette di vedere tutti allo stesso modo, perché anche se sono eterosessuale, non vuol dire che sono migliore di qualcun altro. Nel modo più assoluto.

Susate se sono stato prolisso, ma vorrei DAVVERO vivere in un mondo dove nessuno per sentirsi accettato dev’essere sottoposto a giudizi altrui, perché nessuno è migliore di altri, se non in casi assolutamente palesi.

Immagine

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: