Archivio | novembre, 2013

Il Mestiere del #TOP Dj Producer è quello più Poliedrico: ecco perché!

9 Nov

I Modi di dire dell’International #TOP Dj Producer dei giorni nostri sono talmente coloriti, che fanno di questo mestiere il più polivalente al mondo, alla facciazza di quelli che invece gli dicono spesso: “trovati un lavoro vero“…

Le metafore usate dal #TOP Dj Producer sono degne d’essere impresse in una speciale “Hall of Fame” o trascritte su un vademecum da portare sempre con sè, perché il Vero #Top Dj Producer deve sempre avere la frase giusta da dire in ogni occasione.

Qui ci sono 10 modi di dire che fanno del #TOP Dj Producer (International e bla bla bla…) un lavoratore a 360° che nulla ha da invidiare agli altri, perché LUI, il Dj #TOP li include tutti!!!

  1. Il #TOP Dj Barbiere: “Stasera li ho spettinati tutti”.
  2. Il #TOP Dj Falegname: “Faccio più tavoli io, che Mastro Geppetto”.
  3. Il #TOP Dj Fabbro: “Ho martellato come se non ci fosse un domani”.
  4. Il #TOP Dj Calzolaio: “Suono della musica che slaccia le scarpe”.
  5. Il #TOP Dj Salumiere: “Stasera metto su pure un po’ di Bresaola”
  6. Il #TOP Dj Consulente Viaggi: “La Deep mi fa viaggiare di brutto”
  7. Il #TOP Dj Poeta: “Questo disco ha scritto la storia della Dance”
  8. Il #TOP Dj Kamikaze: “Sono carico come una mina”
  9. Il #TOP Dj Eroe: “Fino alla Fineeeeeeee”
  10. Il #TOP Dj Wrestler: “Stasera spacchiamo tutto”

Mi raccomando, portiamo sempre nella borsetta (con le chiavette e le cuffie) anche questa semplice guida, se no sò cazzi… sia mai che qualche proprietario di negozio d’intimo ci adocchi e poi ci chieda di passare due dischi in vetrina e noi, non si è pronti con la giusta frase ad effetto prima d’iniziare: Il @#TOP Dj Manichino

Immagine

Annunci

Capisci di stare invecchiando quando…

1 Nov

Prima o poi bisogna fare i conti con l’età che avanza. Il problema è quando per fare questi conti tre giri di entrambe le mani non bastano più e il primo dito della settima mano è quello medio, che ti guarda e ti prende per il culo…

Ci sono delle avvisaglie che ti fanno dire: “Jack qualcosa sta cambiando“.

Ecco le mie 10 osservazioni che TE LO FANNO CAPIRE ANCHE A TE.

1. Una volta fare un “dritto” di 3 notti non ti pesava, ora dopo una sola notte sveglio, vedi tutta la comunione dei Santi sulla strada di ritorno verso casa, che ti incita come i tifosi ai ciclisti sulle cime più estreme.

2. Noti che ti spunta il tuo primo pelo bianco, lì dove non ti saresti mai aspettato e in men che non si dica lo strappi via con tutta la forza che hai, urlando “EXCALIBUR”.

3. Cominci a convincerti che i capelli bianchi possano davvero sortire fascino, ma quando la tua fidanzata ti dice “amore ti fanno così uomo”, ti stupisci di come il suo naso non si allunghi come quello di pinocchio.

4. La miopia fa parte di te, gli occhiali sono la prima cosa che cerchi al mattino sperando che un principio di demenza senile non te li abbia fatti dimenticare chissà dove, ma soprattutto sei diventato orientale d’adozione a forza di strizzare gli occhi per mettere a fuoco.

5. Dici la frase “le lampade fanno male”, ma non ne sei assolutamente convinto. Ti stai cagando solo addosso al pensiero che farne anche una sola porti con sé una nuova ruga.

6. Prima mangiavi: Nutella la notte, stambecchi vivi, branzini modificati geneticamente, mettevi la panna anche sulla pizza, bevevi 48 litri di coca cola a settimana e NON INGRASSAVI DI UN ETTO.
Ora invece ti concedi, una patatina fritta, guardandola desideroso come un tossico in astinenza e il giorno dopo i tuoi fianchi fanno fatica ad entrarti nelle mutande.

7. Purché tu non lo voglia ti stai politicizzando. Ti schieri su qualunque cosa, prendi una posizione anche se c’è da scegliere tra la marmellata e la crema e dici almeno 17 volte al giorno la frase “Chissà che fine faremo con questa crisi”.

8. Ti lamenti quando vedi i ragazzini lanciare petardi, quando fino a qualche anno fa staccavi le lampadine alle illuminazioni comunali per poi lanciarle contro la casa del vecchio rincoglionito rompi coglioni di turno.

9. Ti vergogni di dire che vuoi andare a Gardaland e di urlare come un pirla nelle orecchie di un bambino impaurito sul blu tornado, allora lanci un post nostalgico su Facebook, nella speranza che qualche tuo coetaneo la pensi come te e quando appuri che non sei solo noleggeresti una navetta e vestito da prezzemolo passeresti a prenderli tutti.

10. Il tuo calciatore preferito e’ più giovane di te, ma soprattutto i tuoi acciacchi dopo una sfigatissima partita di calcetto sono più degli anni dello stesso calciatore.

In queste 10 osservazioni ho raccolto un po’ di informazioni di miei coetanei, ma non nego che in 3 di queste mi ci vedo pesantemente anch’io. Quali saranno?!?

20131101-181858.jpg

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: