Voglia di sognare: BE A BOY

6 Apr

Non costa nulla, fa bene allo spirito, ma purtroppo talvolta ci dimentichiamo di quant’è bello farlo…
Negli ultimi tempi anch’io, assorto da mille impegni, preoccupazioni, gli ennesimi cambiamenti e forse anche il meteo non proprio idilliaco, hanno messo a dura prova una delle (poche) qualità che credo d’avere fermamente d’avere: la voglia di sognare connessa ad un entusiasmo da eterno Peter Pan.

Ieri ascoltavo su Youtube il pezzo di Robbie Williams “Be a Boy” e cosciente del mio inglese non propriamente eccelso, ho deciso di leggere la traduzione integrale per capirne il significato.
Sono felice d’emozionarmi ancora quando leggo certe frasi che mi riportano indietro di almeno 10 anni, quando avevo solo sogni e nessuna certezza di realizzare ciò che avrei voluto. Oggi i sogni non si sono spenti, ma forse sono aumentati, sono diventati più concreti, più adulti, più rassomiglianti a delle ambizioni e voi sognatori come me, sapete bene a cosa alludo.
E’ bellissimo sognare, anche se forse lo si fa più con i piedi per terra, ma con una determinazione che forse solo oggi sono cosciente d’avere.

Mi guardo indietro e infondo sono felice, soddisfatto, ma mai appagato.

Grazie a Robbie Williams per questo disco e grazie per la speranza che mi da… lui è arrivato a 40 e ha ancora voglia di sognare… perché allora dobbiamo smettere di farlo?!?

Smetti d’essere un ragazzo, quando vuoi smettere d’esserlo e non quando l’anagrafe te lo impone.

Immagine
Robbie Williams, Be a Boy: traduzione

Quando sei giovane speri di essere
superbo in vanità
un metro e ottanta, forse più
grande rispetto a prima.
hanno detto che mi stava lasciando
che la magia mi stava lasciando
Io non lo penso
io non lo penso
hanno detto che mi stava lasciando
hanno detto che è andata
Ora posso continuare a farlo per sempre
ed essere un ragazzo, essere un ragazzo.
quando sei giovane speri di vedere
e di incidere il tuo nome nella strada
ma le tue parole di borgata
si mantengono sprecate nella notte
hanno detto che mi stava lasciando
che la magia mi stava lasciando
Io non lo penso
io non lo penso
Hanno detto che mi stava lasciando
hanno detto che è andata
Ora posso continuare a farlo per sempre
ed essere un ragazzo, essere un ragazzo.
C’è sicurezza nella giungla
se la tratti come un giocattolo.
Assicurati di parlare con gli sconosciuti
e di essere un ragazzo, essere un ragazzo.
essere un ragazzo.
hanno detto che mi stava lasciando
che la magia mi stava lasciando
Io non lo penso
io non lo penso
Tutti i ragazzi vogliono essere qualcuno
Il tempo ti prende,ma non c’era più
il tempo ti prende,ma non c’era più
ci vuole un grande uomo per essere qualcuno
Tutti i ragazzi vogliono essere qualcuno
Il tempo ti prende,ma non c’era più
il tempo ti prende,ma non c’era più
ci vuole un grande uomo per essere qualcuno
Io ho metà dei tuoi anni e vissi due volte la tua vita
e mi nascosi nelle strade che tu percorri stasera
il tempo ti prende, ma non è il mio
ci vuole un grande uomo per essere qualcuno.
Io ho metà dei tuoi anni e vissi due volte la tua vita
e non dormo da solo stanotte
il tempo ti prende ma non è il mio”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: