Archivio | ottobre, 2012
Digressione

SAM FACTOR 2012: l’intervista by Samarcanda

26 Ott

Settimana scorsa ho avuto il piacere di fare un’intervista per gli amici di Samarcanda, proprio per spiegare cosa saranno questi 4 giorni a bordo della Grimaldi Lines, attraversando il Mediterraneo fino ad arrivare a Barcellona, dove faremo la prima edizione di SAM FACTOR
Buona lettura 😉

Quest’anno SamCruise si arricchisce di un personaggio d’eccezione: Fabio De Vivo, speaker radiofonico ma anche deejay producer, veejay, conduttore televisivo, autore e produttore di format per la tv e per il web.

Fabio sarà il Deejay ufficiale di tutta la festa a bordo e, in particolare, delle due serate in discoteca: Black & Jewels Party (http://samcruise2012.wordpress.com/2012/06/06/black-jewels-party/)
e Abat-Jour Party (http://samcruise2012.wordpress.com/2012/06/06/abat-jour-party/).

-Ciao Fabio, complimenti per la tua carriera radiofonica che, passando da RTL 102,5 ti ha portato oggi a M2O dove sei conduttore di M2O in HD. Ma sappiamo che tanti anni fa sei stato un Samarcandino e proprio in uno staff dove l’allora capo Equipe era il Vincenzo Massaro che oggi è il regista di tutta la SamCruise, ricoprivi già il ruolo di Deejay? Che ricordo hai della tua stagione in villaggio? Ti è servita l’esperienza fatta?

Ciao a tutti voi! Può sembrare una frase fatta, ma l’esperienza come animatore la considero tutt’ora come una delle più belle e appaganti della mia vita.
Non c’è occasione in cui non ripeta che fare l’animatore mi ha dato una spinta nella vita e nella mia carriera.
Un’esperienza fantastica che ricordo sempre con affetto e un pizzico di nostalgia per una equipe pazzesca che ancora oggi viene ricordata dagli “storici” di Samarcanda e dagli ospiti del 2000 come una delle più affiatate.
Spendo una parola anche verso Vincenzo, che considero il mio primo “Pigmalione”, un Capo Villaggio eccezionale e super competente che ha dato l’occasione ad un 18enne di misurarsi per la prima volta con un ambiente artistico. Gli sarò sempre riconoscente.

-Diciamolo subito: sarai il nostro DJ ufficiale nelle due serate disco sulla nave:

Non vedo l’ora di far ballare tutti, faremo l’alba con due serate che già dal tema si preannunciano indimenticabili! La prima “Black & Jewels party” dove tutti, di nero vestiti sfoggeranno gioielli presi dai forzieri-bottino dei pirati. E poi la serata “Abat-jour party” che come dice il sottotitolo è..un po’ di più di un pigiama party, un dress code da camera da letto, ma più raffinato, più sensuale, più elegante!C’è bisogno di aggiungere altro?

-Sei anche autore e conduttore di format televisivi e recentemente hai ideato un progetto ambizioso che troverà sede proprio durante la SamCruise, ce ne vuoi parlare?

Quando Vincenzo mi ha parlato del progetto, la mia immaginazione come al solito ha viaggiato più del solito e li è partita la fatidica proposta: “ma se facessimo un reality/talent a bordo della nave sulla vita degli animatori tipo, sogni ambizioni, pro, contro etc.”?! La risposta di Vincenzo è stata subito propositiva e con grande entusiasmo ci siamo messi a lavorare sul progetto che prenderà il nome di SAM FACTOR!
Con questo “Talent on the Boat” vogliamo scoprire la vera vita di un animatore, spiarne i movimenti, intervistare i più grandi talenti e magari scoprire un futuro personaggio del cinema o della tv.
Ciò che vogliamo trasmettere alle persone è l’idea che i villaggi turistici sono le vere fucine dello spettacolo.

-Quindi ti vedremo in nave con la tua troupe ? Cosa dovranno fare i ragazzi, i Samarcandini davanti alle tue telecamere?

Avrò l’occasione di girare e produrre questo format tramite GENIALITY, società di comunicazione e produzione indipendente che condivido insieme a Stefano De Martino, uno dei migliori amici di sempre e socio di quest’avventura. Insieme ci aggireremo armati di telecamere sulla nave, in qualsiasi momento e angolo del “vascello”, rubando tutti i momenti di vita vera.
Compito dei Samarcandini sarà quello di essere VERI davanti all’obiettivo e raccontarci la loro esperienza e mansione in villaggio. Non mancherà del gossip e neppure sogni ed ambizioni.
Nelle 8 puntate che andremo a girare, ci sarà anche spazio per delle rubriche dedicate ai 8 talenti TOP di Samarcanda.

-Come si riconosce un talento? Ci sarà una premiazione, un riconoscimento a bordo?

Sempre d’accordo con Vincenzo, abbiamo pensato ad una premiazione a bordo per la serata finale, insomma una premiazione nella premiazione, dove non erigeremo sicuramente un Totem per il Talento che si è distinto di più, ma premieremo simbolicamente chi ha impressionato le Telecamere di SAM FACTOR.
Credo che il Genio e il Talento risieda in ognuno di noi..farlo uscire può essere difficile, ma dominarlo lo è ancora di più.
Ognuno di noi ha un talento e se riesce a capire qual è, credo che nulla potrà mai separarlo da esso.
“Qualcuno” diceva: Stay Hungry Stay Foolish..io ci credo alla grande!!

-Che consiglio potresti dare ai nostri ragazzi e, in particolare, ai nostri tecnici e deejay che sognano di percorrere una carriera come la tua e magari di poter lavorare per una radio famosa e riconosciuta?

Non sapei dare un consiglio se non dettato dalla mia personalissima esperienza.
Sono stato preso come Deejay e come tecnico, ma ben presto ho voluto salire sul palco per far parte degli spettacoli perché volevo crescere, esplorare, capire, mettermi in discussione e non schernirmi solo dietro a dei lettori cd.
Il villaggio aveva bisogno di un Dj e Tecnico, io sono stato Dj e animatore di contatto. Anche qui posso affermare che un altro Capo Villaggio mi avrebbe rispedito a casa e invece Vincenzo mi ha assecondato e forse anche grazie a quello oggi presento eventi sui palchi senza timidezza.

-Cosa ti aspetti da quest’esperienza della SamCruise?

Di ritornare almeno col pensiero quel ragazzino 18enne pieno di sogni e ambizioni, ma anche e soprattutto di sdebitarmi almeno in parte con Samarcanda per quanto mi ha dato.

-Grazie Fabio, la festa con te sarà ancora più accattivante e non vediamo l’ora di esserci!!
Grazie a voi e credete sempre nei vostri più grandi sogni.

Ragazzi, a questo punto tocca a voi esserci!!
Seguite sul suo blog ufficiale: https://fabiodevivoblog.wordpress.com/

Le chiavi di casa mia. L’album di SOLTANTO

24 Ott

Ragazzi, tutti noi abbiamo un sogno nella vita. C’è chi lo aspetta e chi se lo va a prendere con le proprie mani.

Io ho avuto la fortuna nell’ultimo di conoscere e diventare Amico di Matteo Terzi aka Soltanto, musicista e cantautore dalle straordinarie doti di coinvolgimento – il tutto è accaduto un giorno per caso in piazza San Babila a Milano. Credo che attorno ci fossero almeno 200 persone…

Il suo sogno è quello di produrre il suo primo disco di inediti e per farlo ha bisogno di tutti quelli che come lui credono in un sogno.
Dovremmo smettere di pensare che solo quelli che fanno i provini ad X-Factor ci credono veramente… sarebbe meglio guardare meno lo showbiz e di più la vita Vera per accorgerci di un sottobosco molto più interessante e pieno di Talenti pazzeschi.

Cliccando qui sotto, possiamo sostenerlo e farlo conoscere ancora di più, dandogli la possibilità di realizzare insieme a lui il suo Fantastico progetto e perché no, di farne parte un po’ anche noi…

Cliccate sul link per saperne di più: http://www.musicraiser.com/it/projects/64-le-chiavi-di-casa-mia-lalbum-di-soltanto

Immagine

Digressione

il Miglior Produttore che abbia mai conosciuto…

22 Ott

E’ proprio vero che quando stai bene il tempo passa in fretta e se poi con determinate persone oltre ad una splendida amicizia, condividi anche le tue passioni, allora stiamo certi che una giornata e mezza sembrerà un minuto passato troppo presto.

Lavoro con Alex Nocera da 3 anni circa e ancora oggi quando abbiamo modo di vederci dal vivo (visto che io abito a Milano e lui a Rimini), mi stupisco davanti a quello che mi fa sentire, davanti alle sue produzioni e soprattutto davanti a quelle che lui definisce “mezze idee”… roba, vi assicuro, che nelle mani di chiunque altro sarebbe definita un capolavoro: Mashup spettacolari, Remix d’antologia e dischi in divenire di sicuro impatto. Il tutto nel suo splendido studio sito proprio sopra la discoteca ALTROMONDO STUDIOS.

Ieri continuavano ad arrivare mail da tutto il mondo di Djs che volevano un Mashup fatto da Alex per suonarlo nei loro Dj Set… assurdo 😉

Insomma… scrivo questo post, spinto dalla pura e semplice ammirazione che ho sempre avuto per il mio Amico Alex, che oltre ad essere (per quanto mi riguarda) il MIGLIOR PRODUTTORE DI DISCHI DANCE/HOUSE ITALIANO, è un Vero Amico

Una giornata e mezza in quel di Rimini: una buona mangiata di pesce, Mojiti al cioccolato, tante idee, mezzi progetti e parecchia voglia di fare e condividere… insomma, sono convinto che a breve ne SENTIRETE delle belle, ma ne vedrete anche… proprio perché tra pochi giorni sarà On Line la mia speciale Intervista ad Alex… uno Showreel da non perdere insomma 😉

Grazie Amici per questo mini weekend da Fabio & Franci e W le Lasagne della Manu 😉

A presto!!

Immagine

Cambiare l’impedenza in Otto Ohm

14 Ott

Seguo gli Otto Ohm praticamente da quando sono nati… ho avuto la fortuna di “scoprirli” sin dagli esordi.
Dico fortuna perché non fanno parte del cosiddetto “Main Stream” e quindi bisogna scovare la loro musica nel panorama Underground Italiano… un ambiente dove sono “relegati” (per quanto mi riguarda) i migliori prodotti musicali del paese.

Oggi mi sono messo ad ascoltare un po’ delle loro canzoni ed è pazzesco che ogni volta che lo faccia, mi dico sempre la stessa cosa: COME E’ POSSIBILE CHE STI RAGAZZI NON SIANO ANCORA DIVENTATI FAMOSI A LIVELLO NAZIONALE?!? – credo e ho sempre creduto che i loro testi non abbiano nulla da invidiare ai più blasonati cantautori Italiani.

Due anni fa li ho anche visti in concerto in zona Varese e notare che c’erano pochissime persone mi ha intristito particolarmente, soprattutto alla luce del fatto che tutto il gruppo non ha risparmiato Energie e hanno dato il meglio nonostante fossimo poche centinaia di individui.

Non voglio sparare sulla croce rossa e quindi eviterò di chiedere il motivo per cui invece Marco Carta oppure simili vengano seguiti, ascoltati e… idolatrati. Del resto anche la Sierra Leone ha i diamanti migliori al mondo e paradossalmente è uno dei paesi più poveri del pianeta… casi strani, ma forse evidentemente c’è un motivo a tutto, seppur non sia visibile ad occhio nudo, neppure per quelli come me che hanno fatto il VOTO di non ascoltare mai “gli Amici di Maria”…

Continuerò a seguire gli Otto Ohm, a COMPRARE i loro dischi e incazzarmi perché non ricevono neppure il decimo della fama che meritano, ma consapevole che questo non cambierà le cose vi invito ad ascoltarli sul loro Canale Youtube: http://www.youtube.com/artist/otto_ohm e già che ci sono a mettere un Like sulla loro pagina Facebook che ha poco più di 12.000 Fans… ecchecazzo insomma… https://www.facebook.com/pages/OTTO-OHM/159102362705?fref=ts

Un saluto e W il Panorama dei Gruppi Underground Italiani!!!

Qui sotto uno dei loro pezzi che preferisco e che dedico a chi ora mi è seduto in braccio a leggere in anteprima il mio articolo 😉

 

Immagine

Anche io voglio TED (la recensione del film)

11 Ott

Da un po’ di giorni avevo la fissa di andare a vedere TED al Cinema e sono contento di poter dire che non ha deluso affatto le mie aspettative, anche perché questo film (per quanto mi riguarda), non va visto con delle grandi pretese, ma forse più con gli occhi di un ex bambino con il suo orsacchiotto.

Diciamoci la verità uomini… tutti noi abbiamo avuto un orsacchiotto e quasi tutti lo abbiamo chiamato Teddy… l’idea che il peluche prenda vita è il sogno di ogni bambino e l’idea che crescendo, lui lo faccia insieme a noi è geniale!

La cosa che traspare di questo film è la sua freschezza, la genialità degli sceneggiatori che hanno avuto la cosiddetta idea semplice e vincente.
Sono pronto a scommettere che dietro a questo film ci sia un Team di giovani creativi della porta accanto.

Non serve essere un super esperto di cinema o essere uscito da chissà quale scuola per avere un’idea del genere. Un plauso quindi, al coraggio e alla “pazzia” di chi ha creduto nel progetto e ha prodotto questa storiella dedicata soprattutto a tutti noi maschi che infondo rimarremo sempre un po’ bambinoni.

Detto ciò, posso confessarvi che qualora trovassi il peluche di TED, lo comprerò senza alcuna esitazione, nella speranza che almeno uno volta possa animarsi per bere una birra insieme sul divano con (ovvio e annesso) rutto libero!!!

Vi consiglio d’andare a vedere questo film per farvi 4 risate 😉

 

claudia genolini

"La Vita è troppo bella per essere insignificante" C. Chaplin

Social Girls

Il blog (semi serio) di @cristinasimone

postumano

umanesimo, postumanesimo o transumanesimo?

VdiC - Vomito di Caramelle

1. Esternazioni violente su ciò che è fatto male 2. Respect per tutti gli altri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: